menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bando per accogliere i profughi: l'offerta più vantaggiosa è del Consorzio Veneto Insieme

Lunedì l'apertura delle buste delle cooperative che hanno partecipato al bando della Prefettura per assegnare il servizio dell'accoglienza diffusa dei migranti nel Padovano

Oltre 63 milioni per l'accoglienza diffusa sul territorio padovano di 2mila profughi da quest’anno fino alla prima metà del 2019. È la cifra stanziata dalla Prefettura per il lotto 1 del bando per il quale, lunedì, a seguito dell'apertura delle buste contenenti le offerte economiche presentate da 14 tra cooperative e associazioni, si è classificato al primo posto il "Consorzio Veneto Insieme", aggiudicandosi il miglior punteggio, mettendo a disposizione il numero più alto di posti, 663, e con un prezzo di 34,90 euro per profugo al giorno.

EX ECOFFICINA. La graduatoria, stilata sommando i dati dell'offerta tecnica a quelli dell'offerta economica, consentirà di assegnare i profughi seguendo la classifica. Se il Consorzio Veneto Insieme dovesse esaurirli, potranno essere chiamate anche le altre coop, in ordine di punteggio. Superata quindi la cooperativa vincitrice dei precedenti bandi: Edeco (ex Ecofficina), al centro di indagini della magistratura per precedenti bandi, che di posti per questo lotto ne ha messi a disposizione 414.

IL LOTTO 2 DELL'HUB DI BAGNOLI. Si dovrà attendere il 14 marzo, invece, per conoscere chi si aggiudicherà il secondo lotto del bando della prefettura, quasi 24 milioni di euro per gestire gli 800 profughi dell'hub di San Siro a Bagnoli nei prossimi due anni e mezzo. Cinque le cooperative presentatisi, anche da fuori regione, nonché l'attuale gestore, la padovana Edeco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento