Cronaca

Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati: pubblicato il bando a Cadoneghe

Il comune di Cadoneghe, che ha deciso di partecipare al bando del ministero dell’Interno insieme a quello di Vigodarzere, cerca un soggetto che collabori alla realizzazione dei servizi

"L’accoglienza e l’integrazione sono principi fondamentali per la crescita di una collettività coesa e solidale – a dichiararlo è il sindaco di Cadoneghe Michele Schiavo – per questo motivo il Comune ha deciso di partecipare al bando del ministero dell’Interno per le domande di contributo Sprar (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati)".

RETE DI CENTRI DI "SECONDA ACCOGLIENZA". Lo Sprar costituisce una rete di centri di “seconda accoglienza” destinata ai richiedenti e ai titolari di protezione internazionale, e quindi non si limita ad un’assistenza immediata delle persone che arrivano sul territorio italiano. Il suo principale scopo è appunto quello di offrire misure di assistenza e di tutela che favoriscano l’integrazione sociale ed economica di soggetti già titolari di una forma di protezione internazionale (rifugiati, titolari di protezione sussidiaria o umanitaria).

SOGGETTO RICERCATO. L’assessore alle Politiche sociali del Comune, Augusta Parizzi, spiega: "Il comune di Cadoneghe, che sarà capofila del progetto in associazione con il comune di Vigodarzere, cerca ora un soggetto che collabori alla progettazione, all’organizzazione e alla gestione dei servizi di accoglienza, integrazione e tutela rivolti a chi beneficia di protezione umanitaria nell’ambito del sistema Sprar. Il progetto riguarda complessivamente 25 ospiti, di cui 15 previsti nel territorio del comune di Cadoneghe e 10 nel territorio del comune di Vigodarzere".

INFO. Il bando di gara appena pubblicato dall’Unione per conto dei due Comuni prevede un costo giornaliero per ciascun ospite pari a 35 euro per un periodo stimato in 9 mesi per l’anno 2016 (da aprile a dicembre 2016) e 12 mesi per l’anno 2017 (chiusura del progetto al 31 dicembre 2017). I soggetti interessati hanno tempo fino alle ore 13 di lunedì 8 ferbbario per far pervenire le loro domande all’Ufficio protocollo dell’Unione dei Comuni del Medio Brenta (comune di Cadoneghe), in piazza Insurrezione 4 (orari di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13, lunedì e mercoledì anche dalle 15 alle 18.30). Il capitolato, il disciplinare di gara e i relativi allegati sono pubblicati all’Albo pretorio comunale e sono disponibili sul sito internet www.mediobrenta.it e sul sito internet www.cadoneghenet.it. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati: pubblicato il bando a Cadoneghe

PadovaOggi è in caricamento