menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Patente punti, bar aperti fino alle 2 Multe e limitazioni ai trasgressori

A breve il nuovo regolamento per i locali a Padova sarà approvato prima dalla giunta poi in consiglio comunale. Le norme riguardano orari, musica, pulizia e quiete pubblica. Previsti bonus per chi non sgarra

Arriva la patente a punti per i bar. Una promessa che il sindaco di Padova, Massimo Bitonci, aveva fatto durante la campagna elettorale, e che tra poco si trasformerà in un regolamento effettivo. Per ora c'è la proposta, come riportano i quotidiani locali, che, a breve, dovrebbe essere approvata dalla giunta e, infine, dal consiglio comunale. 

LOCALI APERTI FINO ALLE 2. Il nuovo regolamento ripristina l'orario di apertura per i locali del centro fino alle 2 di notte. La patente a punti si applicherebbe anche ai bar esterni al centro storico, che attualmente non devono sottostare alla chiusura anticipata, ma che, in caso di trasgressioni, potranno essere sanzionati anche con la decurtazione dell'orario di apertura al pubblico.

LE REGOLE. Proprio come una patente di guida, ogni locale avrà inizialmente 20 punti. Per chi non sgarra, come riportano i quotidiani locali, sarebbero previsti dei bonus, che andrebbero dall'aggiunta di due punti a degli sconti sulle tasse sui rifiuti. Per chi invece dovesse trasgredire, oltre ai punti decurtati, sono previste sanzioni oltre che limitazioni su orario di apertura e sospensione dei plateatici. Le regole da rispettare riguarderebbero diversi aspetti, dal divieto di somministrazione di alcolici ai minori, agli orari e volumi dell'intrattenimento musicale, alla pulizia all'esterno dei locali, al rispetto degli orari di chiusura, agli addetti alla vigilanza di cui ciascun bar dovrebbe dotarsi per garantire la quiete pubblica.

CONFESERCENTI. La Fiepet Confesercenti si dichiara soddisfatta per un provvedimento "atteso da molto tempo che sblocca l'orario dei pubblici esercizi del centro storico da molti anni costretti a chiudere alle 24, e che ora amplieranno l'orario fino alle 2". Tuttavia, l'associazione chiede una "riunione urgente al comune di Padova per verificare insieme, prima dell'approvazione, alcune nuove disposizioni, come la diminuzione dei concertini, ammessi da 15 a 10, l'obbligo dei bicchieri con logo identificativo del locale, gli assistenti alla clientela, la stretta sulla somministrazione assistita che ammette solo i piani di appoggio e le superfici minime per i nuovi locali di almeno 50 metri quadri. La patente a punti avevamo chiesto fosse un accordo tra le parti, che i baristi potessero sottoscrivere anche individualmente - chierisce Fiepet Confesercenti - ora invece diventa cogente per tutti, con importanti sanzioni e ipotesi di premialità, cioè sconti tariffari e fiscali, spostati in avanti di 5 anni".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento