Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca Rovolon

Trasforma la sua auto in una trappola mortale: salvato dai carabinieri

Nella notte tra sabato e domenica 7 luglio i militari della stazione di Lozzo Atestino hanno sventato un possibile gesto di autolesionismo. Ricoverato in ospedale non in pericolo di vita un uomo di 53 anni

Nella notte tra venerdì e sabato 6 luglio i carabinieri della stazione di Lozzo Atestino della Compagnia di Abano hanno sventato un possibile gesto di autolesionismo. Durante un servizio di pattugliamento del territorio all'altezza di via Giovanni Paolo II a Bastia di Rovolon la pattuglia ha notato un'auto parcheggiata con il motore acceso. L'occhio attento dei militari nell'oscurità ha notato un tubo che dal veicolo raggiungeva la marmitta. Si è subito capito che si stava materializzando qualcosa di grave. I carabinieri hanno provato ad aprire la portiera dell'auto, ma il conducente le aveva chiuse dall'interno. Hanno così forzato il portabagagli ossigenando di fatto l'abitacolo. Contestualmente è stato allertato il 118. L'intervento decisivo è stato fatto dal maresciallo Fabio Guerra comandante della stazione di Lozzo Atestino che di fatto ha salvato la vita alla persona in difficoltà.

I soccorsi 

I sanitari del Suem 118 hanno subito soccorso un uomo di 53 anni che è stato adagiato sulla lettiga e accompagnato in ospedale a Padova. Ha respirato monossido di carbonio, per ovvi motivi la prognosi è riservata, ma i medici sono ottimisti sul suo pronto recupero. Una volta terminata l'emergenza la vittima di un momento di debolezza psicofisica dovrà essere costantemente seguito per tentare di riprendere un percorso sano, fugando ogni dolore dal suo animo per poter rivedere la luce. Se l'intervento dei carabinieri della stazione di Lozzo Atestino fosse arrivato qualche minuto dopo, con tutta probabilità per il 53enne non ci sarebbe stato nulla da fare. 

Come chiedere aiuto

A chi vive momenti di particolare fragilità indichiamo i seguenti numeri telefonici a cui affidarsi.
- Telefono Amico: 199.284.284 - 02 2327 2327
- Telefono Azzurro: 1.96.96
- Servizio regionale per la salute degli imprenditori (Progetto InOltre): 800.334.343
- De Leo Fund: 800.168.678

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasforma la sua auto in una trappola mortale: salvato dai carabinieri
PadovaOggi è in caricamento