Riconosce la sua bici rubata, poi il litigio con la donna in sella: "L'ho pagata, è mia"

Nei guai una trentenne straniera che, probabilmente in buona fede, aveva comprato e pagato una bicicletta da uno sconosciuto in strada. Riconosciuta, è in finita in questura

Quando se l'è trovata davanti non ha avuto dubbi: quella era la sua bicicletta, rubata quasi un mese prima dal luogo in cui l'aveva lasciata parcheggiata. In sella un'altra donna, che non aveva nessuna intenzione di cedergliela.

Il diverbio

Dopo il rifiuto categorico la ragazza, certa di non sbagliarsi, ha chiamato la polizia che l'ha raggiunta in piazzetta Conciapelli. Qui gli agenti hanno trovato le due donne ancora intente a discutere animatamente. La giovane ha spiegato di aver riconosciuto la bicicletta che le era stata rubata il 3 maggio e di aver cercato di convincere la donna a restituirla. L'altra dal canto suo, ha affermato di aver comprato il mezzo pochi giorni prima da uno sconosciuto per 20 euro e di non volerla cedere ritenendola una sua proprietà.

Il giro sporco delle bici rubate

L'acquisto di biciclette in strada è prassi frequente in città, specie tra i giovani e gli studenti che essendo le vittime predilette dai ladri si trovano spesso a doverle ricomprare. I prezzi irrisori rispetto a quelli dei mezzi in commercio e la facile reperibilità fanno il resto. Ci sono punti conosciuti da tutti dove ogni giorno basta passare per essere avvicinati dal ladruncolo di turno che in pochi minuti recupera una bici adatta al compratore, che nella maggior parte dei casi è però un oggetto rubato a qualche malcapitato. Un vero e proprio circolo vizioso, in cui chi è vittima dei ladri torna da loro a procurarsi un nuovo mezzo, da tenere fino al furto successivo.

La denuncia

Quello che molti non sanno è che acquistare una bicicletta rubata è un reato: non lo sapeva nemmeno la 30enne dello Sri Lanka avvistata dalla ragazza, a cui non è valso nulla il tentativo di giustificarsi dicendo di averla pagata. La donna è stata portata in questura, identificata e denunciata per ricettazione, mentre la bici è stata restituita alla ragazza che è riuscita a dimostrare di esserne la legittima proprietaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vive in casa con il cadavere del fratello, morto da tre mesi: dramma nella Bassa Padovana

  • Il Bacchiglione restituisce un corpo: è la mamma di Bovolenta scomparsa lunedì

  • Si fa accreditare oltre 11mila euro cambiando l'Iban sulla fattura, ma il trucco online viene scoperto

  • Cadavere lungo l'argine: il tragico gesto forse legato a problemi lavorativi

  • Vede lo scooter a bordo strada, non si accorge dell'uomo a terra e lo travolge: un morto

  • Cadavere nel lago d'Iseo: è la giornalista Rosanna Sapori, per anni lavorò nel Padovano

Torna su
PadovaOggi è in caricamento