menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bimbo conteso, Osservatorio dei minori: "Ma la Pas non esiste"

Il sociologo Antonio Marziale commenta la decisione dei giudici di Brescia di far tornare il piccolo di Cittadella a casa dal padre: "le sentenze si rispettano, ma se questa si basa sulla sindrome di alienazione parentale è discutibile"

L'Osservatorio dei Diritti dei minori prende posizione rispetto alla sentenza della Corte d'appello del tribunale di Brescia che, operativa da oggi, ha deciso che il bimbo conteso di Cittadella deve ritornare nella residenza del padre.

IL CASO DEL BIMBO CONTESO: TUTTI GLI ARTICOLI

"LA PAS NON ESISTE". "Le sentenze vanno accolte con rispetto - commenta il sociologo Antonio Marziale, presidente dell'Osservatorio - ma se davvero quella pronunciata dai togati bresciani si fonda sulla Pas, ossia sindrome di alienazione parentale, ciò diventa quantomeno discutibile semplicemente perchè essa non esiste".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Attualità

Perquisizioni e ostacoli alle Coop: il Dap "commissaria" il Due Palazzi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento