menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bimbo "conteso", la madre in tv: "Ministro annulli perizie diagnosi Pas"

La mamma del piccolo di 10 anni sottratto un mese fa con forza da scuola a Cittadella per essere affidato al padre oggi a "Domenica live" su Canale 5 ha anche rivolto un appello al marito per poter vedere il figlio insieme anche lei tutti i giorni

Un appello al ministro della Sanità e uno al marito. Oggi la madre del bambino di 10 anni di Cittadella che un mese fa è stato portato via da scuola con la forza in esecuzione di una sentenza della Corte d'appello del tribunale dei minori di Venezia di affidamento al padre oggi è tornata in tv, per la precisione ospite di Barbara D'Urso, a "Domenica Live" su Canale 5.

GIOVEDÌ, LA MADRE: "MIO FIGLIO VUOLE SCAPPARE DALLA CASA-FAMIGLIA"

L'APPELLO AL MINISTRO. La donna ha lanciato un appello al ministro Renato Balduzzi affinché annulli le perizie che hanno diagnosticato al figlio la Pas (Sindrome alienante parentale. "Ho avuto con mio marito - ha detto, in una sintesi diffusa dall'emittente televisiva - una separazione consensuale. Il problema è stato quando mio figlio ha cominciato a rifiutarsi di incontrare il padre. Dopo il ricorso di quest'ultimo sono state attivati due 'Ctu' con conseguente relazione di un consulente tecnico d'ufficio, Rubens De Nicola, che ha diagnosticato a mio figlio la Pas. E lo stesso consulente intervenendo in una trasmissione di Canale 5, ha ammesso che la Pas non esiste. Allora io chiedo al ministro della Sanità Balduzzi di annullare le perizie dello stesso De Nicola che hanno permesso a mio marito di sottrarmi con la forza mio figlio".

UN MESE FA: BIMBO AFFIDATO AL PADRE PRELEVATO CON FORZA A SCUOLA

L'INVITO AL MARITO. Sempre nel corso della stessa trasmissione tv, inoltre, la mamma del bambino ha rivolto un invito all'ex marito affinché veda assieme a lei il piccolo. "Mio figlio - ha detto - mi ha chiesto: perché non posso vederti tutti i giorni come vedo papà, perché non posso telefonarti una volta al giorno? L'assistente si è giustificata dicendo che non dovevo passargli la nonna al telefono e portagli il dolce fatto da lei, perché questo lo riporta al passato. Allora rivolgo al mio ex marito un appello: sono contenta che tu veda il bambino tutti i giorni, ma facciamolo insieme. So che tu decidi sulla scuola che dovrà frequentare. Mandalo alla sua scuola che desidera frequentare e te ne sarà grata".

GUARDA IL VIDEO TRASMESSO SU CHI L'HA VISTO?

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento