menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bambino "effemminato", per il tribunale deve tornare in una comunità d'accoglienza

Il minorenne accogliendo integralmente le richieste della Procura minorile ha preso la decisione che potrebbe definitivamente allontanare il giovane da entrambi i genitori

E' stato da sempre conteso tra mamma e papà e ad oggi potrebbe definitivamente essere affidato ad una struttura di accoglienza.


AFFIDATO AI SERVIZI SOCIALI. Per il tribunale per i Minorenni di Venezia il bimbo conteso dai genitori, oggi 14enne, potrebbe essere allontanato per due ragioni: la prima riguarda le "problematiche relazionali profonde e segnali di disagio psichico come i cali di attenzione e di concentrazione, l'alta suggestionabilità, gli atteggiamenti aggressivi, la bassa tolleranza alle frustrazioni, uno stato generale disadattivo e disfunzionale". La seconda riguarda la sfera affettiva: "È legato quasi esclusivamente a figure femminili e la relazione con la madre appare connotata da aspetti di dipendenza". Il ragazzino verrà quindi affidato con tutta probabilità ai servizi sociali: entrambi i genitori hanno perso la patria potestà. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento