menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bimbo somalo all'ospedale di Padova per tornare a camminare

Il piccolo ha 6 anni e da 3 si può muovere solo in carrozzina. Grazie alla Cisl padovana e all'associazione Sos potrà essere operato nell'azienda ospedaliera della città che può ridare una speranza al piccolo e alla sua famiglia

È Padova la città della speranza per un piccolo somalo di 6 anni costretto a spostarsi in carrozzina dall’età di 3. Arrivato in Italia domenica scorsa con la concreta speranza di poter tornare a camminare, il bambino, originario della città di Bosaso, soffre di ulcere torpide ai piedi.

Lamenta inoltre una malformazione congenita alla spina dorsale. In Etiopia non sono riusciti a curarlo, in Kenya volevano addirittura amputargli il piede sinistro. La Cisl di Padova e l’Associazione Sos, un sodalizio che sviluppa progetti di solidarietà con le popolazioni africane, si sono prese a cuore le sorti del bimbo. I contatti con la famiglia del minore, la mamma e gli altri sei figli dopo la morte del padre, vittima della guerra civile, sono stati gestiti da Halimo Jama Mohamed, lavoratrice somala e delegata Cisl che vive a Padova da molti anni.
 
“Ci sono voluti oltre quattro mesi – spiega Adriano Pozzato, segretario generale della Cisl locale – per completare le procedure burocratiche necessarie all’espatrio del piccolo. Sarà affidato alle cure dell’equipe medica della Chirurgia pediatrica dell’azienda ospedaliera, diretta dal professor Zanon. Se ne occuperà il dottor Claudio Battaggia. In ospedale verrà curata la grave infezione che l’ha inizialmente colpito all’inguine per poi consumare progressivamente i piedi sino ad impedirgli di camminare”.
 
Il piccolo dovrà sicuramente osservare una lunga terapia post riabilitativa in day hospital. Dopo le dimissioni dall’ospedale, sarà ospite di alcune famiglie italiane e somale che hanno offerto la propria disponibilità. I costi del viaggio, nel quale è accompagnato dal fratello ventiquattrenne, vengono sostenuti dall’Associazione Sos mentre le spese sanitarie sono a carico della Cisl”. 
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento