menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carabinieri e polizia locale a Rubano per il blitz di Centopercentoanimalisti

Carabinieri e polizia locale a Rubano per il blitz di Centopercentoanimalisti

Proseguono gli atti vandalici sui gatti: blitz degli animalisti, intervengono i carabinieri

È successo nel tardo pomeriggio di venerdì 24 maggio a Rubano: tra i militanti di Centopercentoanimalisti presenti anche Paolo Mocavero, recentemente colpito da Daspo urbano a Padova

Avevano annunciato che sarebbero tornati all'attacco in caso di ulteriori molestie. E così è stato: blitz di Centopercentoanimalisti a Rubano.

I fatti

Tutto ha inizio alla fine del 2018, quando i militanti affissero un manifesto di “avvertimento” presso una colonia felina (non riconosciuta dal comune) in via Genova a Rubano, rivolto ad alcuni vicini che molestavano pesantemente i gatti e la persona che se ne occupa. Dopo questo atto dimostrativo le azioni vandaliche erano cessate, salvo però riprendere nell'ultimo mese: tutti gli indizi raccolti da Centopercentoanimalisti portano a una coppia da poco trasferitasi nel quartiere. E gli attivisti decidono di intervenire nuovamente, recandosi sul posto nel tardo pomeriggio di venerdì 24 maggio "per far capire a questi signori che i gatti e la gattara devono essere rispettati" (come si legge nel comunicato inviato dal movimento animalista). Alla vista del drappello la coppia si è barricata in casa e ha richiesto l’intervento dei carabinieri, i quali hanno subito provveduto a identificare i militanti: tra loro anche Paolo Mocavero, leader di Centopercentoanimalisti, recentemente colpito da Daspo urbano a Padova). Sul posto anche la polizia locale: dopo circa un'ora gli attivisti - che avevano portato e posato anche ciotole col cibo per i gatti - hanno lasciato via Genova.

Gatto Animalisti Rubano-2

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento