Blitz della Mobile per sgominare il clan mafioso nigeriano "Viking": interventi anche nel Padovano

Con la notifica della misura cautelare è avvenuta anche la perquisizione che ha portato alla luce il reato del coinquilino: detenzione di eroina. Il giovane è stato arrestato

Associazione a delinquere di stampo mafioso. Questo il reato contestato a 69 persone su tutto il territorio nazionale afferenti al clan mafioso nigeriano “Viking”. Tra questi anche un residente nel Padovano.

L’operazione

Nella notte tra martedì 27 e mercoledì 28 ottobre sono partite le operazioni “Signal” e “Valhalla Marine” delle Squadre mobili di Torino e Ferrara che hanno notificato le ordinanze di misura cautelare ai membri del clan “Viking”. Nel mirino anche un 26enne residente a Campo San Martino, Peter Shellu, che ha ricevuto la visita degli agenti della Squadra mobile di Padova. Nell’ambito della perquisizione i poliziotti hanno arrestato in flagranza del reato di detenzione di stupefacente, nello specifico eroina, il coinquilino di Shellu di 28 anni. Dentro un calzino nascosto vicino a un divano sul quale dormiva il 28enne c’erano 13 involucri termosaldati di colori diversi contenenti eroina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade insanguinate: perde il controllo dell'auto sui Colli, muore noto barista di 31 anni

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • Tragedia nel pomeriggio: auto esce di strada, morto un 19enne e grave un coetaneo

  • Malore improvviso: è mancato nella notte il Primo Dirigente Medico della Polizia di Stato, Massimo Puglisi

  • Si schianta con un ultraleggero nella Bassa: morto il pilota 52enne

Torna su
PadovaOggi è in caricamento