menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gli attivisti in protesta questa mattina a fianco della sede Bonollo di Conselve

Gli attivisti in protesta questa mattina a fianco della sede Bonollo di Conselve

Conselve, residenti in protesta contro l'ampliamento della Bonollo

Il comitato "Lasciateci respirare" da questa mattina vicino ai cancelli della distelleria in via Padova con slogan e striscioni. Sit in a oltranza contro il progetto, per gli attivisti "mascherato da riqualificazione"

Sit in di protesta da questa mattina del comitato "Lasciateci respirare" e dei cittadini a fianco della distilleria Bonollo in via Padova a Conselve contro la decisione dell'amministrazione comunale guidata dal sindaco Antonio Ruzzon di favorire l'autorizzazione all'ampliamento dell'azienda, "mascherato da riqualificazione".

L'AZIONE DEL COMITATO. Sono anni che il comitato si batte per i disagi ambientali e di salute lamentati dai residenti che abitano vicino ai capannoni e alla ciminiera della Bonollo, per via del pungente fumo acre che ne esce. E ora non credono in un'ampliamento come soluzione per l'attuale situazione, anzi temono un peggioramento.

AD OLTRANZA.La protesta di oggi con striscioni e slogan ("La nostra salute svenduta", recita uno di questi), annunciano gli organizzatori, si protrarrà ad oltranza "per sensibilizzare l'opinione pubblica e le istituzioni ancora sane e disposte civilmente alla tutela della legalità e della trasparenza amministrativa. Confidiamo in una indagine approfondita della magistratura".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento