Cronaca

Caccia ai cinghiali protetti, fermato bracconiere a Luvigliano Torreglia

L'uomo, un 45enne di Abano, era solito cacciare gli animali, spostandosi di località di volta in volta per non essere notato. La polizia provinciale di Padova, dopo una serie di appostamenti, l'ha colto in flagrante

Il fucile sequestrato

Riuscire a fermarlo non è stato semplice ma, dopo diversi appostamenti e lunghi periodi di osservazione, gli uomini della polizia provinciale di Padova hanno colto in flagranza un bracconiere ormai da tempo abituato a sparare ai cinghiali nel territorio dell’Ente parco Colli.

BRACCONIERE DISARMATO. Si tratta di un 45enne di Abano Terme, solito cambiare spesso località per abbattere i cinghiali senza essere visto. Sabato, il bracconiere si trovava a Luvigliano di Torreglia. A notte fonda, mentre stava abbandonando la postazione di “caccia” per tornare a casa, l'uomo, che si aggirava furtivamente in un vigneto con il fucile imbracciato, è stato disarmato e denunciato per violazione della normativa sui parchi e violazione della legge sulla caccia. Inoltre il suo fucile calibro 12 è stato posto sotto sequestro, assieme ad alcune munizioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caccia ai cinghiali protetti, fermato bracconiere a Luvigliano Torreglia

PadovaOggi è in caricamento