Caccia senza licenza e in giorno di silenzio venatorio: denunciato 71enne

Nel 2016 gli era stata revocata la licenza proprio per reati a danno della fauna selvatica ma sembra non sia bastato per allontanarlo dal fucile. Sorpreso dai carabinieri, è stato denunciato per furto venatorio

Il richiamo era troppo forte. Dopo che gli è stata tolta la licenza di caccia ha deciso di imbracciare comunque il fucile e partire alla ricerca di uccelli. Almeno finché è stato scoperto dai carabinieri forestali di Cittadella.

Il fatto

Lo hanno colto sul fatto, con il fucile sotto il braccio e i richiami elettroacustici piazzati nella boscaglia. I carabinieri hanno denunciato un 71enne di San Giorgio delle Pertiche perché sorpreso a sparare senza licenza e nel giorno di silenzio venatorio. L’uomo già nel 2016 era stato denunciato per reati in materia di danno alla fauna selvatica e gli era stata ritirata la licenza. Ma pare che non sia bastato. Aveva una carabina calibro 4,5 e aveva posizionato dei richiami vicino a una rete larga 5 metri e alta 3 dove sono stati trovati e liberati due esemplari di verdoni. È accusato di furto venatorio perché non aveva la licenza di caccia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento