Tragedia all'apertura della stagione venatoria: va a caccia col figlio, si accascia e muore

Un 80enne residente nella Bassa ha avuto un malore mentre era in compagnia di un amico e del primogenito, inutili tutti i tentativi di rianimarlo, l'uomo è morto poco dopo

Era andato a caccia insieme agli amici, si è accasciato al suolo ed è morto. Tragedia per un appassionato della Bassa, che nel primo giorno di apertura della stagione venatoria, ha avuto un malore e non si è più risvegliato. Angelo Berton, 80enne residente a Masi è morto sotto gli occhi impotenti del figlio e di un amico.

L’episodio

Tutto è accaduto verso le 8, quando l’anziano residente in via Carrediana stava setacciando il fondo agricolo di sua proprietà cercando fagiani o lepri. Improvvisamente l’uomo è caduto a terra, gli altri compagni si sono avvicinati per vedere cosa fosse successo e hanno allertato i soccorsi. L’arrivo tempestivo del Suem non è servito: i medici non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. Sul posto anche i carabinieri delle stazioni di Castelbaldo e di Casale di Scodosia. La stagione della caccia è iniziata proprio domenica e continuerà fino al 10 febbraio, le doppiette venete sono poco più di 46mila, ci cui quasi 5.800 attivi a Padova.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vive in casa con il cadavere del fratello, morto da tre mesi: dramma nella Bassa Padovana

  • Il Bacchiglione restituisce un corpo: è la mamma di Bovolenta scomparsa lunedì

  • Si fa accreditare oltre 11mila euro cambiando l'Iban sulla fattura, ma il trucco online viene scoperto

  • Cadavere lungo l'argine: il tragico gesto forse legato a problemi lavorativi

  • Vede lo scooter a bordo strada, non si accorge dell'uomo a terra e lo travolge: un morto

  • Cadavere nel lago d'Iseo: è la giornalista Rosanna Sapori, per anni lavorò nel Padovano

Torna su
PadovaOggi è in caricamento