Il Brenta restituisce il cadavere di un uomo: giovani pescatori allertano i carabinieri

L'allarme è scattato nel tardo pomeriggio della vigilia di Natale, a Curtarolo. La vittima è un 53enne serbo residente nell'Alta Padovana che nel novembre scorso si era allontanato da casa facendo poi perdere le sue tracce

Nel tardo pomeriggio di domenica due giovani pescatori padovani hanno dato l'allarme dopo aver fatto una drammatica scoperta durante la loro battuta di pesca pre natalizia a Curtarolo. Dalla sponda sinistra del fiume Brenta hanno visto riaffiorare il corpo di un uomo.

SCOMPARSO.

Immediata la segnalazione ai carabinieri che intervenuti sul posto insieme ai carabinieri hanno provveduto all'identificazione dell'uomo. Si tratta di uno 53enne serbo residente nell'Alta Padovana di cui si erano perse le tracce nel novembre scorso. L'uomo si sarebbe gettato volontariamente nelle acque del fiume e sarebbe quindi morto per annegamento.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa del Salone, incontri, fiere, mercatini e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Giallo ai piedi della Specola, due cadaveri in casa: sono due fratelli

  • Blocco del traffico, come funziona: il vademecum con tutte le informazioni utili

  • Giro d'Italia: la tappa del 22 maggio 2020 avrà l'arrivo a Monselice

Torna su
PadovaOggi è in caricamento