Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Cadavere trovato dai pescatori a Santa Margherita di Codevigo

Il rinvenimento nel tardo pomeriggio di lunedì, all'interno delle acque del fiume Brenta. Escluse lesioni dolose. L'incisione sulla fede nuziale conferma che si tratta dell'anziano scomparso a Selvazzano

Il corpo senza vita di un uomo è stato rinvenuto, nel tardo pomeriggio di lunedì, nel fiume Brenta a Codevigo. Il ritrovamento nella frazione di Santa Margherita, in seguito alla segnalazione di alcuni pescatori che hanno notato il cadavere dall'argine. Sul posto i carabinieri della campagnia di Piove di Sacco, mentre per le operazioni di recupero sono intervenuti i vigili del fuoco.

È L'ANZIANO DI SELVAZZANO. Da un primo esame esterno sulla salma sono state escluse lesioni di natura dolosa. Grazie all'incisione presente sulla fede nuziale del dito anulare della mano sinistra è stato possibile risalire all'identità del cadavere: si tratta del 77enne scomparso da casa da fine marzo a Selvazzano. M.S., residente in via Euganea, aveva fatto perdere le sue tracce dalle 7 di domenica 29 marzo, quando aveva lasciato la sua abitazione senza portare con sè né i documenti, né del denaro e tantomeno il telefono cellulare. Secondo quanto aveva riferito il figlio ai carabinieri, l’uomo aveva chiuso la porta di casa a chiave e aveva poi lanciato il mazzo all’interno dell’abitazione, attraverso una finestra aperta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cadavere trovato dai pescatori a Santa Margherita di Codevigo

PadovaOggi è in caricamento