Cadoneghe, pranzo della Befana per i meno abbienti

Più di trenta persone hanno partecipato al pranzo offerto da varie associazioni presenti sul territorio, in cooperazione con il Comune

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Domenica 6 gennaio, al Centro Comunale Spinelli, è stata offerta una "calza" speciale. Più di trenta persone hanno partecipato al pranzo offerto da varie associazioni presenti sul territorio, in cooperazione con il Comune di Cadoneghe.

L'Amministrazione comunale, presente con il sindaco Gastaldon e gli assessori Giacon e Schiavo, ha condiviso e appoggiato l'impegno dei volontari di Reciprocity, Agesci, Gruppo Sorriso, Circolo Spinelli, Caritas, che si sono incaricati della preparazione e del servizio delle pietanze.

La "tavola della solidarietà” ha potuto accogliere anche i ragazzi della OMG (operazione Mato Grosso) che stavano girando per il paese per una doppia azione benefica: pulire l'ambiente e dedicare parte del ricavato a progetti di beneficenza. «Cadoneghe ha aperto le porte al 2013 dimostrando una vivace comunione d'intenti nell'affrontare le difficoltà che la situazione socio-economica prospetta – dice il sindaco Gastaldon – . Anche un piccolo ma concreto gesto di solidarietà come questo può offrire a tutti noi buoni segnali di ottimismo, che sono convinto alimentino l’idea di un percorso collettivo per superare – anche psicologicamente – l’idea di crisi che ci accompagna da qualche tempo».

Torna su
PadovaOggi è in caricamento