rotate-mobile
Cronaca Altichiero / Viale Nereo Rocco, 60

Padova-Foggia, il Giudice Sportivo spegne le polemiche sui presunti "cori razzisti": nessuna multa

Nessuna punizione per la Tribuna Fattori nel comunicato ufficiale diramato dalla Lega di Serie B, che invece commina 1.500 euro ai tifosi rossoneri per lo scoppio di un grosso petardo a fine partita

È stato uno degli argomenti più "gettonati" degli ultimi giorni. Se n'è parlato a lungo. Ma ora sembra essersi dissolto tutto in una bolla di sapone: nessuna sanzione dal Giudice Sportivo della Lega di Serie B per i tifosi biancoscudati, accusati da più parti di aver intonato cori di discriminazione territoriale e razziale durante Padova-Foggia.

I fatti

Erano finiti "sotto osservazione" slogan lanciati praticamente sempre dalla Tribuna Fattori come ad esempio "Bastardi noi siamo il Veneto", ma anche epiteti poco simpatici riferiti ai tifosi ospiti nonché un presunto "buuu" razzista (peraltro mai ripetuto nell'arco del match) verso Billong, difensore di colore della squadra avversaria protagonista di un battibecco in campo con Federico Bonazzoli - attaccante biancoscudato - dopo un contrasto di gioco. Niente di tutto ciò, però, è stato ravvisato dal delegato della Procura Federale, che non ha segnalato nulla al Giudice Sportivo tenendo conto anche del messaggio audio trasmesso a più riprese dalla società di viale Nereo Rocco quale forma di collaborazione. A ricevere la multa, invece, sono stati i tifosi pugliesi: 1.500 euro per lo scoppio a fine partita di un grosso petardo sulla pista d'atletica che circonda il rettangolo di gioco.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Padova-Foggia, il Giudice Sportivo spegne le polemiche sui presunti "cori razzisti": nessuna multa

PadovaOggi è in caricamento