menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calcio, Dramè nei guai: va con una prostituta e poi le ruba la borsetta

Una storia che ha dell'incredibile quella accaduta al calciatore di proprietà del Padova: il francese sarebbe andato con una prostituta ma senza avere i soldi per pagare le avrebbe promesso l'I-Phone. Alla fine del rapporto, però, sarebbe scappato rubandole la borsetta contenente il telefonino

Una vicenda incredibile e degna dei migliori film d’azione arriva da Lecce e coinvolge il giovane calciatore di proprietà del Padova, attualmente in prestito al Lecce, Ousmane Dramè.

PAGAMENTO IN...I-PHONE. Il 22enne calciatore francese, infatti, nelle scorse ore sarebbe andato con una prostituta nigeriana nella malfamata zona di piazzale Rudiae: stando alla denuncia della stessa donna, Dramè, però, non aveva i soldi contanti per pagare la prestazione così le avrebbe promesso in cambio il suo I-Phone, del valore di circa 700 euro.

IL FURTO. La storia assume toni ai limiti dell’assurdo: il giovane al termine del rapporto sessuale si sarebbe rimpadronito, però, del suo telefono rubando la borsetta della donna e scappando su una bicicletta.

L'INSEGUIMENTO. Ancora più rocambolesca e ai limiti del grottesco la fine della storia: il terzino sarebbe stato bloccato da un transessuale “collega” della prostituta che ha assistito alla scena e si è buttato all’inseguimento del calciatore, fermandolo. Sul posto, poi, sono arrivati i poliziotti che hanno identificato il calciatore e ricostruito l’accaduto. Per lui si profila l'esclusione dalla squadra, oltre che probabilmente un'azione legale per risarcire alla società giallorossa i danni. Da valutare, invece, come vorrà comportarsi il Padova. Gli atti andranno in mano al sostituto procuratore Paola Guglielmi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento