Cronaca

Il calendario dell'Esercito 2016 in memoria della "Grande Guerra"

Il palazzo della Gran Guardia di Padova ha fatto da cornice alla presentazione del tradizionale Calendesercito. Dedicato a tutti gli italiani che, a vario titolo, hanno contribuito e partecipato al primo conflitto mondiale

La presentazione del calendario dell'Esercito 2016

Mercoledì mattina, nella sala del Consiglio del palazzo della Gran Guardia di Padova, il generale di corpo d’Armata Bruno Stano, comandante delle forze di difesa interregionale nord, ha presentato alle autorità e alla stampa il calendario dell’Esercito 2016.

GRANDE GUERRA. Il calendario, ideato, prodotto e realizzato dallo Stato maggiore dell’Esercito, è dedicato a tutti gli italiani che, a vario titolo, hanno contribuito e partecipato alla “Grande Guerra”. Lo stretto rapporto tra Esercito e società, nato durante quel tragico periodo storico, è il filo conduttore che guida, ancora oggi, l’agire e l’essere dell'Esercito. L'opera di quest'anno è un collegamento fra i militari dell'epoca che si distinsero per eroismo e atti di valore e i tanti italiani che fornirono il loro prezioso contributo allo sforzo bellico.

TESTIMONIAL. Alla presentazione sono intervenuti due "testimonial" d'eccezione:  il tenente colonnello Claudio Guaschino, insignito di medaglia di bronzo al valore dell’Esercito a seguito dell'operazione “Antica Babilonia" in Iraq, in servizio presso l'alto comando di Padova e Anna-Rita Di Muro, attrice del noto gruppo teatrale “Il Canovaccio”. L'evento ha visto anche la partecipazione di numerosi studenti provenienti dagli Istituti scolastici cittadini "Belzoni" e "Vivaldi". Il coro padovano “Tre Pini” ha accompagnato la presentazione eseguendo i canti alpini d'epoca.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il calendario dell'Esercito 2016 in memoria della "Grande Guerra"

PadovaOggi è in caricamento