menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Borgo Veneto: cambia la viabilità per i mezzi pesanti provenienti dall'autostrada

Dal 1° febbraio entrerà in vigore il provvedimento con una circuitazione per i mezzi pesanti che prevede alcuni divieti di transito nel centro di Santa Margherita d’Adige

Con ordinanza il comune di Borgo Veneto informa che dal 1° febbraio entrerà in vigore il provvedimento che andrà a costituire una circuitazione per i mezzi pesanti in uscita dal casello autostradale A31 nel territorio di Borgo Veneto che prevederà alcuni divieti di transito per i medesimi automezzi per sgravare il vicino centro abitato di Santa Margherita d’Adige dal traffico dei TIR notevolmente aumentato in seguito all’apertura dell’autostrada nel 2014.

Cambia la circolazione

La circuitazione prevede che gli autocarri con massa superiore alle 3,5 tonnellate non possano più transitare nel centro abitato di Santa Margherita d’Adige e lungo via Umberto I in uscita dal casello autostradale nella direzione del centro. Gli stessi automezzi quindi, che dovranno recarsi in direzione Este – Monselice dovranno pertanto percorrere la bretella nella direzione del centro commerciale Megliadino per poi imboccare la SR10. Sono inoltre stati previsti altri divieti nelle strade secondarie e provinciali nel territorio comunale per incanalare correttamente il traffico dei mezzi pesanti. «Un provvedimento su cui abbiamo lavorato intensamente e con convinzione attraverso un proficuo dialogo con il comune di Ospedaletto Euganeo e con la provincia di Padova, che ringrazio per l’attenzione e la disponibilità dimostrata nei confronti del nostro territorio. Con questa circuitazione puntiamo a sgravare considerevolmente il traffico pesante nel centro abitato di Santa Margherita d’Adige», spiega il sindaco Michele Sigolotto.

Il provvedimento

Un provvedimento importante anche per il prosindaco di Santa Margherita d’Adige Andrea Franchin: «Una conquista fondamentale per la nostra comunità che si attendeva da quando nel 2014 è stata aperta l’uscita autostradale, che grazie al lavoro e all’impegno di questa amministrazione si è riusciti a realizzare, passando dalle parole ai fatti. Preciso che quanto si è ottenuto è stato il miglior risultato ottenibile in quanto la maggior parte delle strade interessate è di proprietà della Provincia, pertanto era impossibile ottenere un divieto di transito per i mezzi pesanti in entrambi i sensi di marcia in particolare in via Umberto I».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Este: esplode bombola di gas, un uomo ferito gravemente

  • Cronaca

    Auto investe pedone: la vittima è deceduta

  • Sport

    Cittadella, a Empoli è 1 a 1

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento