menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fratelli camorristi arrestati in provincia di Padova: erano affiliati al clan dei Troia

I carabinieri di Albignasego hanno dato esecuzione a un'ordine di carcerazione, all'interno di una vasta operazione partita dalla Campania che ha portato in carcere 37 persone

Sono stati arrestati nel padovano due fratelli di 25 e 22 anni accusati di essere affiliati al clan dei Troia di San Giorgio a Cremano in provincia di Napoli. I due giovani camorristi erano in città apparentemente per motivi lavorativi. A fermarli martedì i carabinieri di Albigasego, uno proprio nel comune dell’hinterland in un bed and breakfast, l’altro in un hotel in città.

GLI ARRESTI

Il gip del capoluogo campano ha emesso l’ordinanza che ha portato a 37 arresti. Quando sono stati fermati i due non erano in possesso di sostanze stupefacenti. Da capire come mai fossero nel capoluogo euganeo: con tutta probabilità stavano studiando il territorio per motivi di affari, anche se ufficialmente erano in città per lavorare per conto di un’azienda che ha delle commissioni da svolgere in loco. Il 25 è stato portato al Due Palazzi, il 22 enne nella casa di reclusione di Vicenza. I trentasette arrestati sarebbero tutti riconducibili alla famiglia Troia e sono tutti accusati di associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti come cocaina, hashish, marijuana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Il neo Presidente Masin: «Natura e turismo, così immagino il Parco Colli. Essere cacciatore non è in antitesi con questo ruolo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento