menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

40mila sms inviati ad anziani e malati cronici, al via la campagna anti-influenzale

163.850 dosi messe gratuitamente a disposizione delle categorie a rischio. Debutta per la prima volta il piano unificato di prevenzione a livello provinciale

Pensa alla salute: vaccinati contro l’influenza! Prende avvio martedì 7 novembre la campagna contro l’influenza stagionale promossa dall’Ulss 6 Euganea con il suo Dipartimento di Prevenzione: oltre 163mila dosi saranno messe gratuitamente a disposizione delle categorie considerate a rischio e verranno somministrate, come di consueto, presso le sedi Ulss, i distretti socio-sanitari, i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta che aderiscono alla campagna antinfluenzale. Il vaccino rimane lo strumento più sicuro, economico e di facile somministrazione per difendere da complicanze soprattutto le categorie più esposte al virus, ovvero ultra 65enni, malati cronici, disabili, anziani istituzionalizzati, badanti, familiari di persone immunodepresse, donne in gravidanza. Vaccinare i soggetti più fragili significa rafforzare la cosiddetta "immunità di gregge". A inaugurare la stagione di prevenzione antinfluenzale è stato lo stesso Direttore Generale dell’Ulss 6, il medico Domenico Scibetta che oggi si è fatto inoculare il vaccino.

L'SMS.

Per la prima volta l’Ulss 6 Euganea, nata lo scorso gennaio dall’unificazione delle tre ex Ulss 15 Cittadella - Camposampiero, 16 Padova e 17 Este - Monselice, promuove una campagna omogenea sull’intero territorio di Padova e provincia e, sempre per la prima volta, sceglie di invitare le categorie più deboli inoltrando direttamente al loro cellulare l’invito a proteggersi preventivamente dall’influenza. In questi giorni è previsto l’invio di 40 mila short message ad anziani over 65 e malati cronici. Per incentivare la somministrazione vaccinale tra il personale sanitario, inoltre, nel mese di dicembre negli ospedali che fanno capo all’Ulss Euganea – Sant’Antonio di Padova, Immacolata Concezione di Piove di Sacco, Pietro Cosma di Camposampiero, Madre Teresa di Calcutta di Schiavonia e presidio di Cittadella – verranno organizzati “Vaccination days”. Presto si metteranno al lavoro sul territorio padovano 15 medici sentinella (12 medici di medicina generale e 3 pediatri di libera scelta) che monitoreranno l’andamento del virus.

IL COMMENTO.

“Vaccinare contro l’influenza se stessi e i propri cari – commenta il Direttore Generale dell’Ulss 6 Euganea, Domenico Scibetta, medico - è la migliore risposta in termini di efficacia sanitaria alla diffusione del virus stagionale che, contrariamente a quanto si possa pensare, non va preso sotto gamba. Le complicanze dell’influenza nelle categorie più fragili possono infatti essere molto gravi, richiedere ospedalizzazione, con importanti costi sociali per il singolo e sanitari per la collettività”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento