Campi nomadi, al via gli sgomberi a Padova: rom pronti a resistere

Non intendono andarsene, non senza una casa popolare. All'annuncio di Bitonci di voler radere al suolo le 12 strutture abusive presenti in città, la protesta dei diretti interessati: "Pronti ad occupare il Geox"

Il campo nomadi di via Bassette

Nomadi determinati a resistere, a Padova. Dinnanzi all'annuncio, qualche giorno fa, del sindaco Massimo Bitonci, di voler avviare lo sgombero dei 12 campi presenti in città, i rom puntano i piedi e minacciano di occupare il parcheggio del Gran Teatro Geox.

PUGNO DI FERRO DEI NOMADI. Non è ancora stato detto né quando né dove, per ragioni di sicurezza, ma l'operazione della polizia locale dovrebbe scattare nelle prossime settimane, e i rom di via Bassette sono convinti si partirà da loro. Non ci stanno, però, a farsi mandare via. Chiedono vengano assegnate loro delle case popolari, per ospitare le famiglie e soprattutto i bambini, e non essere lasciati in mezzo a una strada. Sono pronti al pugno di ferro con l'amministrazione e annunciano: "O ci danno un alloggio o portiamo le roulotte nel parcheggio del Geox".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LA REPLICA DI BITONCI. Dal canto suo l'amministrazione è intenzionata a smantellare quelle strutture abusive per ragioni di sicurezza e legalità, e non intende scendere a patti: "Vivono nell'illegalità, e quindi al più presto il campo rom di via Bassette verrà sgomberato - risponde Bitonci - che prendano in affitto degli appartamenti oppure si mettano in fila per una casa popolare. Stanno occupando abusivamente un'area privata e i proprietari sono d'accordo con l'amministrazione affinché venga sgomberata. Sicuramente per i bambini dovremo studiare con i servizi sociali e il Tribunale dei minori delle misure e delle soluzioni giuste, ma quel campo andrà chiuso e sistemato al più presto. Hanno i camper? Che vadano nelle aree dove possono stare, ossia fuori Padova perché qui non ce ne sono".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavoravano in nero e percepivano il reddito di cittadinanza: scoperti dalla guardia di finanza

  • Tragedia nell’Alta Padovana: malore improvviso, 16enne perde la vita

  • Ex seminario Tencarola venduto a società bergamasca

  • Il sorpasso azzardato causa lo scontro tra auto: un ferito elitrasportato in ospedale

  • Sgomberato l'hotel Sollievo Terme: all'interno c'erano una cinquantina di persone

  • Coronavirus, positivi 5 bambini del centro estivo e 8 ragazzi tornati dalla vacanza in Croazia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento