Controllati campi nomadi a Padova Staccati 40 allacciamenti abusivi

I controlli della polizia locale: nessuna manomissione ai contatori di energia elettrica, tuttavia sono stati riscontrati alcuni prelievi di energia su fornitura straordinaria priva di contratto, nonché casi di morosità

Con il mese di febbraio si sono chiusi i controlli, effettuati dagli agenti della Ses con personale dell'Enel, in 14 campi nomadi di Padova, finalizzati a verificare eventuali manomissioni o furti di energia elettrica a danno della società erogatrice. Dagli accertamenti non sono emerse manomissioni ai contatori di energia elettrica, tuttavia sono stati riscontrati prelievi di energia su fornitura straordinaria priva di contratto, nonché morosità. La polizia locale ha quindi provveduto a staccare 40 allacciamenti abusivi.

I CAMPI NOMADI CONTROLLATI. Di seguito i provvedimenti: in via Cascino, stacco di un'utenza priva di contratto; in via Ceron, stacco di un'utenza priva di contratto; in via Querini, stacco di 2 utenze prive di contratto; in via Madonnina, stacco di 7 utenze e contestuale ripristino di 4 utenze previo pagamento; in via Bassette, stacco di 4 utenze e contestuale ripristino di un'utenza previo pagamento; in via Cà Manzoni, stacco di 14 utenze prive di contratto; in via Rispoli, stacco di 3 utenze prive di contratto; in via San Giacomo, stacco di un'utenza priva di contratto; in via Polveriera (2 campi), stacco di 3 utenze prive di contratto: un'utenza non è stata staccata, nonostante la scadenza del contratto, in quanto all'interno di una roulotte vi era una persona in età avanzata collegata ad apparecchi elettromedicali; in via Chioggia, stacco di un'utenza priva di contratto; in via Mincio (2 campi), stacco di 3 utenze prive di contratto; in via Ferrero, nessuna anomalia.

SAIA. "Abbiamo voluto controllare nuovamente tutti gli allacciamenti dei campi nomadi – spiega l’assessore alla Sicurezza Maurizio Saia – per verificare eventuali manomissioni o furti di energia elettrica a danno della società erogatrice. Non abbiamo rilevato manomissioni, ma molti prelievi di energia privi di contratto e alcuni casi di morosità per i quali l’ente ha provveduto a sospendere l’erogazione. Chi riceve un servizio deve pagarlo, non sono concesse deroghe né privilegi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'OPERAZIONE PRECEDENTE. Lo scorso dicembre gli agenti della polizia locale avevano staccato venti allacciamenti alla rete elettrica: cinque in via Bassette, undici in via Ca' Manzoni, una in via Ceron, una in via Cascino e due in via Querini. Gli abusivi avevano stipulato contratti a nome di inesistenti cantieri edili. Una volta pagata l'installazione, le successive bollette erano state "cestinate".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavoravano in nero e percepivano il reddito di cittadinanza: scoperti dalla guardia di finanza

  • «La nostra super Bubi ha guadagnato un passaggio per il Paradiso»: Lavinia ci ha lasciati

  • Il sorpasso azzardato causa lo scontro tra auto: un ferito elitrasportato in ospedale

  • Coronavirus, positivi 5 bambini del centro estivo e 8 ragazzi tornati dalla vacanza in Croazia

  • Violento schianto contro il palo della luce: guidatrice trasportata in ospedale

  • Coronavirus, positivo un 11enne che frequentava un centro estivo cittadino: tamponi a tappeto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento