Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Campodarsego: causa incidente con la sua Bmw e fugge, rintracciato dalla Polizia Locale

Dalle immagini della videosorveglianza gli agenti sono riusciti a leggere la targa del veicolo che precedeva la BMW: inserendo questa targa nel sistema dei varchi, il veicolo è stato subito individuato lungo la SR 307

Giovedì pomeriggio, in via Antoniana a Campodarsego, una Renault Clio condotta da una donna di Curtarolo è stata tamponata da una BMW, riportando danni per diverse migliaia di euro. Il conducente della BMW si è subito affiancato al veicolo della donna, dicendo che si sarebbe fermato poco più avanti dove c'era una piazzola di sosta, ma poi ha proseguito diritto, allontanandosi velocemente. La donna, sorpresa, non ha avuto neanche il tempo di annotarsi almeno il numero di targa.

Fuga

Poco più avanti era presente però una pattuglia di motociclisti della Polizia locale. La donna ha raccontato agli agenti quanto era appena successo: uno dei due poliziotti aveva anche notato passare la BMW con la parte anteriore tutta ammaccata. I motociclisti hanno subito contattato la Centrale Operativa: una delle telecamere di videosorveglianza aveva ripreso tutta la scena dell'incidente, ma dall'inquadratura non era possibile vedere la targa del veicolo datosi alla fuga. Le immagini sono state però incrociate con il nuovo sistema di lettura targhe posizionato lungo tutte le arterie principali dei 10 comuni della Federazione.

Immagini

Dalle immagini della videosorveglianza gli agenti sono riusciti a leggere la targa del veicolo che precedeva la BMW: inserendo questa targa nel sistema dei varchi, il veicolo è stato subito individuato lungo la SR 307. A questo punto è stato sufficiente controllare il passaggio del veicolo successivo per rintracciare la BMW in fuga, risultata di proprietà di un 63enne di Trebaseleghe. In meno di 20 minuti il veicolo fuggitivo era già stato così individuato. Gli agenti della squadra motociclisti si sono subito  presentati a casa dell'uomo, che non ha potuto che ammettere le proprie responsabilità. L'auto era già stata portata in una carrozzeria di Piombino Dese per essere riparata. Il conducente si è giustificato dicendo di essersi brevemente fermato ad aspettare la donna, ma poi non vedendola arrivare, aveva proseguito verso casa convinto che comunque la signora avesse preso il suo numero di targa. 

Distrazione

Al 63enne sono state contestate le violazioni dell'art. 141 del Codice della Strada per aver causato il tamponamento, e dell'art. 189 per non essersi fermato per fornire le proprie generalità, nonché le altre informazioni utili, anche ai fini risarcitori, alla persona danneggiata. Dalle immagini, pare che il conducente al momento dell'incidente fosse distratto guardando qualcosa che teneva in mano, probabilmente il proprio  smartphone. L'altra conducente coinvolta nel sinistro, che a causa del tamponamento ha dovuto poi ricorrere alle cure dei sanitari riportando lesioni giudicate guaribili con 8 giorni di prognosi, si è riservata di sporgere querela per quanto accaduto.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campodarsego: causa incidente con la sua Bmw e fugge, rintracciato dalla Polizia Locale

PadovaOggi è in caricamento