rotate-mobile
Cronaca Campodarsego

Latitante scovato dagli agenti. A tradirlo il suo nervosismo al momento del controllo

L'intervento è avvenuto ieri 30 giugno 2022 a Campodarsego poco dopo mezzanotte. L'uomo, romeno, aveva nel furgone attrezzi da scasso

Ieri, 30 giugno poco dopo mezzante, durante un servizio di pattugliamento a Campodarsego, i poliziotti dell'Unità Operativa Sicurezza Urbana della Federazione del Camposampierese hanno rintracciato un cittadino rumeno di 53 anni, nei cui confronti sono risultati pendenti ben due ordini di carcerazione emessi nel 2016 dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Caltanisetta, oltre ad una misura di prevenzione di pubblica sicurezza. Ma da allora lo straniero aveva fatto perdere le sue tracce, rendendosi irreperibile.

Gli agenti della Polizia Locale, l'hanno trovato alla guida di un furgone sospetto. Un primo controllo ha permesso di trovare nascosti nella cabina di guida un coltello ed altri attrezzi da scasso. Insospettiti dall'atteggiamento nervoso del conducente rumeno, che in un prima momento aveva dichiarato di essere arrivato in Italia solo il giorno prima per caricare il furgone di generi alimentari e che era la prima volta che veniva nel nostro paese, facendo anche finta di comprendere poco la lingua italiana, la centrale operativa ha effettuato ulteriori accertamenti nella banca dati interforze, dove sono emersi così a suo carico ben due ordini di esecuzione per la carcerazione, con la pena della reclusione uno di 8 mesi e l'altro  di 2 anni e 3 mesi. Inoltre il rumeno era stato sottoposto, per la sua pericolosità sociale, anche alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale di Pubblica Sicurezza, con obbligo di soggiorno nel comune di residenza per la durata di due anni.

I poliziotti della Locale hanno così provveduto all'esecuzione dei provvedimenti pendenti. Il rumeno nel 2013 era stato arrestato una prima volta per associazione a delinquere finalizzata alla commissione di furti di rame, e poi negli anni successivi e fino al 2016, quando si era reso irreperibile, per diversi episodi di evasione dagli arresti domiciliari, associazione a delinquere, sequestro di persona, sfruttamento della prostituzione e ricettazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Latitante scovato dagli agenti. A tradirlo il suo nervosismo al momento del controllo

PadovaOggi è in caricamento