rotate-mobile
Cronaca Campodarsego / Via Bassa Iº

Modifica la targa alla moto per salvarsi dalle multe

Diciassettenne di Santa Maria di Sala (Venezia) è stato intercettato da una pattuglia degli agenti della polizia locale della Federazione il primo maggio a Reschigliano di Campodarsego. Era con la revisione scaduta

Aveva escogitato una tecnica "quasi" infallibile per evitare le multe, ma l'occhio attento degli agenti della Polizia locale della Federazione del Camposampierese l'hanno incastrato e per un giovane veneziano sono cominciati i guai. L'intervento è avvenuto nel pomeriggio del primo maggio in via Bassa Prima a Reschigliano di Campodarsego. La pattuglia, impegnata in un normale servizio di pattugliamento del territorio si è imbattuta in una moto sospetta. L'attenzione degli agenti del comandante Antonio Paolocci, si sono concentrati sulla targa che anche a distanza appariva contraffatta.

La moto immortalata dalle telecamere con la targa alterata

L'intervento

Il motociclista una volta accortosi che la pattuglia lo stava inseguendo, ha cercato di dileguarsi infilandosi in alcune stradine secondarie. Ne è scaturito un breve inseguimento nel centro della frazione di Reschigliano, terminato alla fine con il fermo del motociclo. Il conducente, identificato in un 17enne di Santa Maria di Sala (Venezia), aveva pensato bene di alterare la targa del proprio motociclo posizionando un adesivo e cancellando così uno dei numeri. Il tutto per eludere eventuali controlli e le conseguenti infrazioni al Codice della Strada. Da un primo riscontro è risultato che la moto circolasse priva della prescritta revisione periodica. Inevitabili a suo carico le sanzioni del caso. Dopo la "bravata" è probabile che ci pensi bene prima di rimettersi in sella senza rispettare le più elementari regole imposte dal Codice della Strada. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Modifica la targa alla moto per salvarsi dalle multe

PadovaOggi è in caricamento