menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I due pitbull (foto Facebook)

I due pitbull (foto Facebook)

Cagnolino sbranato, il proprietario dei pitbull "Non sono violenti, è stata colpa dei ladri"

Parla il padrone dei due cani che, sabato scorso, hanno morso a morte il povero Ettore, in via Mirabello a Torreglia: "Sono entrati da me per rubare e hanno lasciato il cancello aperto"

Si scusa, il proprietario dei due pitbull che, sabato sera, hanno aggredito il povero Ettore, il meticcio deceduto nei giorni successivi a causa delle infezioni provocate dai morsi di uno dei due animali. Sullo stesso gruppo Facebook in cui la padrona dello sfortunato cagnolino - una donna al quinto mese di gravidanza che, al momento dell'aggressione, stava portando a spasso i suoi cani in via Mirabello a Torreglia - ha denunciato l'accaduto, il proprietario dei due pitbull ha voluto esprimere il proprio rammarico, ma anche difendere i propri animali e spiegare che la loro evasione dal cortile di casa non è stata frutto di una sua negligenza.

IL PROPRIETARIO DEI PITBULL. "Sono il proprietario dei due pitbull che purtroppo hanno creato l'incidente sabato sera - scrive - rinnovo le mie scuse alla proprietaria del piccolo Ettore, il pelosetto che è mancato. Non è stata una cosa voluta, neanche una negligenza: sabato sera hanno aperto il cancello per rubare nella nostra proprietà, facendo scappare i cani e consumando il furto di attrezzature agricole. I cani sono affettuosissimi con i bambini e tutto il genere umano - prosegue - ma sono pur sempre cani: il maschio non va d'accordo con i suoi simili perché da cucciolo gli è successa la stessa cosa che è accaduta al cagnetto Ettore, era stato aggredito e ricoverato. Chi ci conosce - conclude - sa quanto amiamo gli animali".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento