menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lo striscione di Centopercentoanimalisti

Lo striscione di Centopercentoanimalisti

Il cane Rocky "ucciso a bastonate" a Loreggia: il blitz degli animalisti

Gli attivisti di Centopercentoanimalisti hanno affisso striscioni nella notte nella frazione di Loreggiola, puntando il dito contro il presunto responsabile della morte, avvenuta giovedì, di un piccolo meticcio

Sarebbe stato prima azzannato da un pastore tedesco, poi "ucciso a colpi di mazza" dal suo proprietario. Rocky, un piccolo meticcio che abitava a Loreggiola, frazione di Loreggia, con il suo padroncino di 13 anni, è morto giovedì, probabilmente a causa della crudeltà di qualcuno che ha voluto fargli del male. È la denuncia dei militanti di Centopercentoanimalisti, che, la stessa notte, hanno fatto visita alla persona che ritengono responsabile dell'uccisione dell'animale.

CANE "UCCISO A BASTONATE". Secondo l'associazione animalista, sul corpo esanime del cane ci sarebbero segni evidenti di violenza, probabilmente di colpi inferti con un bastone o una mazza. Il presunto responsabile sarebbe stato individuato dagli attivisti in un 62enne "già noto in zona per aver maltrattato cani".

IL BLITZ DI CENTOPERCENTOANIMALISTI. "Un'esplosione di violenza vigliacca e ingiustificata", ha dichiarato Centopercentoanimalisti. I militanti giovedì notte hanno affisso manifesti di liberazione Animale e uno striscione a Loreggiola ("Sappiamo tutto, vigliacco") "in modo che molti vedano prima che venga tutto rimosso".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento