menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cantiere di via della Biscia: al via la fase finale, tutti i dettagli

Per il completamento dei lavori di posa degli ultimi 200metri della nuova fognatura, da lunedì 3 fino a venerdì 28 maggio, saranno chiuse al traffico le vie Matteucci e Pitagora

Si chiudono i lavori per la messa in sicurezza idraulica dell’area di via della Biscia. Dopo una serie di interventi accorpati per ridurre il disagio sui cittadini, dal rifacimento e potenziamento delle fognature, alle più recenti attività alla rete gas, il cantiere entra ora nella fase finale. Quest’ultimo ciclo di lavori riguarderà, in particolare, il completamento della posa degli ultimi 200 metri della nuova rete fognaria nelle vie Matteucci e Pitagora, dopo la realizzazione negli scorsi mesi degli oltre mille metri di tubazioni.

Temporanea chiusura

Per consentire l’intervento, in continuità quindi con i precedenti, le due strade subiranno una temporanea chiusura. Da lunedì 3 fino a venerdì 28 maggio saranno chiuse al traffico prima via Matteucci (nel tratto compreso tra l’incrocio con via Euclide e l’incrocio con via Della Biscia) e successivamente via Pitagora (nel tratto compreso tra il civico 16 e l’incrocio con via Matteucci), con accesso pedonale garantito ai residenti. Si precisa che in via Pitagora, essendo una strada interclusa senza uscite secondarie, per limitare il disagio ai cittadini, la cantierizzazione avverrà per brevi tratte. Al termine di ogni giornata lavorativa si provvederà a chiudere lo scavo con l’ausilio di lamiere carrabili così da rendere possibile il passaggio dei mezzi per i soli residenti. Durante l’orario di attività di cantiere, invece, non potrà accedere nessun mezzo in entrata o in uscita, ad esclusione di eventuali mezzi di soccorso.

Benefici dell'intervento

Il complesso cantiere avviato lungo via Biscia, punto strategico per la circolazione tra Montà e Chiesanuova, condotto per lotti funzionali per impattare il meno possibile sui cittadini, consentirà notevoli benefici. Sarà migliorata la sicurezza idraulica e la protezione ambientale dell’area. Questo grazie, innanzitutto, al completo rinnovo delle fognature della zona, con la posa di una condotta di più ampia portata (63 cm di diametro). A questo, si aggiunge la realizzazione, compiuta negli scorsi mesi, di una stazione di sollevamento che ottimizzerà la raccolta dei reflui, inviandoli più efficacemente al depuratore di Cà Nordio. Inoltre, in abbinamento al potenziamento fognario, si è proceduto anche all’adeguamento della rete acquedotto con la posa di nuove tubature più performanti e resilienti. L’intervento rientra nel più ampio piano anti-allagamenti attivato da AcegasApsAmga e Comune di Padova per la sicurezza idraulica del territorio e dei cittadini, anche a contrasto dei mutamenti climatici in atto.

Efficacia e sicurezza

«Quest’ultimo step del cantiere prosegue in continuità con gli altri lavori che hanno coinvolto la zona di via della Biscia, condotti attraverso un coordinamento di diversi interventi per ridurre il disagio sui cittadini. – afferma Andrea Micalizzi, Vicesindaco del Comune di Padova – Con questo intervento continua l’investimento per la nuova rete idrica della città: più efficiente e sicura, abbattendo le perdite e i rischi di rottura. L’acqua è un bene prezioso, per questo vogliamo che arrivi nelle case dei padovani nelle condizioni ottimali e nel rispetto dell’ambiente».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento