menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Notte di San Silvestro: controlli a tappeto, blindate le piazze, coprifuoco dalle 22

Le forze dell'ordine si preparano a un presidio costante del territorio: l'obiettivo è quello di scongiurare possibili assembramenti spontanei e far rispettare le direttive del Viminale

Che non sia una notte di San Silvestro come le altre è evidente da giorni. Il coprifuoco, come ormai da settimane, scatterà alle 22 quando non sarà più possibile spostarsi se non per comprovate esigenze. Le giornate dal 31 dicembre al 3 gennaio saranno tutte da "zona rossa" e intanto le forze dell'ordine si preparano per prevenire eventuali assembramenti in piazza e feste clandestine.

I controlli

Per tutta la giornata le strade saranno presidiate dalla polizia, dai carabinieri e dalla locale. I negozi, tranne quelli di alimentari e quelli autorizzati, dovranno tenere le serrande abbassate. Gli spostamenti da un comune all'altro sono vietati, si esce solo con autocertificazione per motivi di salute o lavoro. I trasgressori rischiano una multa fino a 400 euro.

Piazze e feste

Attenzione particolare verrà riservata alle piazze del centro e alle zone dove potrebbero formarsi assembramenti con le forze dell'ordine che si stanno preparando a seguire le indicazioni del Viminale. La questura ha predisposto una serie di servizi straordinari e, come spesso accade anche nei fine settimana, oltre alle pattuglie delle volanti che già controllano il territorio, verranno sistemate alcune camionette del reparto celere nelle piazze per scongiurare eventuali problemi di ordine pubblico.

Social network

Osservati speciali in questi giorni sono stati anche i social-network per stanare eventuali feste clandestine. Il questore Isabella Fusiello alla stampa locale ha assicurato che le forze dell'ordine non entreranno nelle case a meno che non ci siano segnalazioni al 113. 

Petardi

Per quanto riguarda i fuochi d'artificio alcuni comuni come Selvazzano hanno vietato la possibilità di spararli in piazza, altri hanno raccomandato ai cittadini di evitarli mentre alcune municipalità hanno il divieto permanente tutto l'anno di accendere artifizi pirotecnici in luogo pubblico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Attualità

Perquisizioni e ostacoli alle Coop: il Dap "commissaria" il Due Palazzi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento