menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Padova trecentesca patrimonio Unesco: meta sempre più vicina

Lo scorso 8 luglio l'assessore alla Cultura e al turismo Flavio Rodighiero ha ottenuto l'approvazione dell'integrazione della candidatura del sito della Cappella di Giotto nella "tentative list nazionale"

Non solo la cappella di Giotto ma l'intero ciclo pittorico trecentesco di Padova presto patrimonio dell'Unesco. Una meta sempre più vicina, dopo che, lo scorso 8 luglio, l'assessore alla Cultura e al turismo Flavio Rodighiero è stato in visita al ministero dei Beni culturali e Turismo, dove ha ottenuto dagli uffici competenti per l’Unesco l’approvazione dell’integrazione della candidatura del sito della Cappella di Giotto nella "tentative list nazionale" - per i beni candidati al riconoscimento Unesco – assieme al sito seriale dei cicli pittorici dell’arte del ‘300 a Padova, dodici siti di eccellenza della Padova trecentesca che vanno dal Battistero del Duomo al palazzo della Regione, dalla cappella degli Scrovegni alla Basilica del Santo.

PADOVA CITTÀ D'ARTE. Giovedì, l'incontro di Rodighiero, alla Regione Veneto, con l'assessore al Turismo Marino Finozzi per esaminare le nuove competenze dei comuni, per organizzare il sistema turistico tematico "Padova città d’arte" con l’intenzione di coinvolgere il contiguo sistema "Terme Euganee-Termalismo Veneto". L’assessore Finozzi ha inoltre illustrato a Rodeghiero la programmazione dei prossimi investimenti delle aziende del settore Turismo che ammontano a circa 52 milioni di euro: 40 andranno alle imprese per ammodernamenti e ristrutturazioni, 11.700 per progetti di interventi turistici-culturali. Altri 10 milioni saranno messi a disposizione degli enti locali per interventi che favoriscano l’accesso e la fruizione turistica dei siti d’arte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento