Cronaca

Protestò in tribunale mettendosi un cappio al collo, dietrofront: pagherà la multa

Un ex commerciante di Lozzo Atestino, aveva protestato in modo veemente contro la giustizia perché non voleva pagare una multa di 200 euro: ora ha deciso di tornare sui suoi passi

Protestò in tribunale mettendosi un cappio al collo: protagonista del caso un ex commerciante di Lozzo Atestino che per reclamare contro la giustizia aveva deciso lo scorso marzo di presentarsi in tribunale con il cappio. Un’azione eclatante, nata per non pagare una banale multa di 200 euro su un’irregolarità lavorativa: oggi, a distanza di tempo, come riportano i quotidiani locali, l’uomo è tornato sui suoi passi e ha deciso di pagare la sanzione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protestò in tribunale mettendosi un cappio al collo, dietrofront: pagherà la multa

PadovaOggi è in caricamento