100x100 Animalisti: «Tre caprette abbandonata a Teolo hanno bisogno d'aiuto»

Le Capre hanno mangiato tutta l'erba in zona, e sono sopravvissute (da settimane, forse da mesi) solo perché persone amanti degli animali portano loro cibo e acqua

Nel parco dei Colli Euganei, in una località impervia sono state abbandonate tre Capre: due maschi e una femmina incinta. Nonostante la cosa sia nota in zona, nessuno tra chi ne avrebbe il dovere se ne è occupato. Le Capre hanno mangiato tutta l'erba in loco, e sono sopravvissute (da settimane, forse da mesi) solo perché persone amanti degli Animali portano loro cibo e acqua, denunciano gli esponenti di 100x100 Animalisti.

Adottare le capre

«Con l'arrivo dell'inverno il posto sarà difficilmente raggiungibile, gli animali non hanno nessun riparo e presto nascerà il cucciolo (o i cuccioli). Persone di grande sensibilità si sono rivolte, anche spedendo e-mail, a diverse note associazioni animaliste, che però non hanno dato nessun riscontro. Dopo, consigliate da un ex comandante dei carabinieri, hanno contattato Centopercentoanimalisti, e due militanti si sono recati lunedì pomeriggio a monitorare la situazione. Gli attivisti hanno rifocillato gli animali, la cosa positiva che altre persone si recano costantemente sul monte per fare lo stesso. Le capre sono docili e abituate agli umani, e, per ora in buone condizioni. E' però urgente trasferirle (noi siamo disponili a farlo) in un posto sicuro: tra l'altro lì sono esposte al pericolo di venir abbattute da cacciatori o bracconieri (per noi non ci sono differenze), che girano nel bosco per la mattanza dei cinghiali. Sarebbe troppo sperare che l'ente Parco se ne occupi, vista la non sensibilità dei dirigenti verso gli animali. Le capre possono venir portate in oasi o fattorie didattiche (noi di Centopercentoanimalisti siamo disponibili), ma questo deve venir fatto da chi è preposto al benessere animale. Oltre a tutto, se sopravvivono all'inverno continueranno a riprodursi (come è successo per i Cinghiali introdotti dai cacciatori), creando in futuro il "problema" Capre. Che verrebbe risolto col solito metodo infame: ammazzandole».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento