menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carabinieri accoltellati a Padova "Servono norme più adeguate"

L'auspicio dei delegati della rappresentanza militare dell'Arma, riuniti nel capoluogo euganeo per un confronto anche a seguito dei recenti fatti avvenuti in città, dove dei colleghi sono rimasti gravemente feriti

In questi giorni, si sono riuniti a Padova i delegati della rappresentanza militare dei carabinieri: il Cocer nazionale, con i Coir Palidoro e Vittorio Veneto e i Cobar Veneto e del 4° battaglione. Un'occasione per riflettere anche sui recenti gravi fatti verificatisi in città, quando, in due diverse operazioni di servizio finalizzato al contrasto della microcriminalità, dei colleghi hanno riportato gravi ferite.

MILITARI ACCOLTELLATI. In un episodio, il 5 febbraio scorso, in via Tonzig, due carabinieri rimasero accoltellati da uno spacciatore, subito arrestato, ma successivamente scarcerato con un discusso provvedimento dal giudice per le indagini preliminari, Domenica Gambardella, che pur convalidando l'arresto, limitò la misura cautelare al divieto di dimora in Veneto. Sentenza impugnata dalla Procura, ora passata al vaglio dei giudici del tribunale del riesame. In un precedente episodio, il 22 gennaio scorso, un militare si procurò una seria lussazione al dito della mano, sempre nel corso di un controllo anti-spaccio in piazza De Gasperi.

QUADRO NORMATIVO DA RIFORMARE. Numerose le attestazioni di stima e sostegno giunte ai carabinieri feriti sia dai rappresentanti delle istituzioni locali che dai cittadini, un "segnale inequivocabile dell'attenzione posta dalla gente per la sicurezza", commentano in una nota i delegati del Cocer che, auspicano venga aggiornato "un quadro normativo oggi non più adeguato per prevenire e reprimere le varie forme di perturbamento della sicurezza sociale e di criminalità". Per far fronte alle nuove esigenze, secondo la rappresentanza militare bisogna "assumere lungimiranti scelte per fornire alla magistratura e alle forze di polizia le risorse (di personale ed economiche) necessarie, in controtendenza rispetto alle politiche di esclusivo contenimento della spesa degli ultimi anni che hanno già portato a un grave affievolirsi degli anticorpi dello Stato di fronte alle nuove minacce".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento