menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calano reati, frodi e truffe informatiche, aumentano le denunce: la sicurezza nella Bassa

Il bilancio della compagnia dei carabinieri di Este è stato presentato giovedì. Nei primi quattro mesi del 2018 sono calati del 10% i delitti denunciati

Tempo di bilanci per la compagnia dei Carabinieri di Este in questi in questi primi 4 mesi dell’anno. Il calo del 10,6% dei delitti denunciati, evidentemente frutto di un’attività preventiva capillare su tutto il territorio della bassa padovana è il dato più significativo.

I denunciati

Al decremento dei delitti, corrisponde un incremento dell’attività repressiva del +10,9%, con 187 persone denunciate in stato di libertà rispetto ai 171 dell’anno scorso e 14 in stato di arresto rispetto agli 8 dell’anno precedente (+42%). Altrettanto significativo è il calo dei delitti contro il patrimonio, che si attesta su un -7,5% (476 rispetto ai 515 dell’anno scorso), al pari dei delitti contro la persona, che registra una flessione del 33,8% (62 reati rispetto agli 83 dell’anno passato).

Le truffe

Calano anche le truffe e le frodi informatiche (83 rispetto ai 92 dell’anno precedente) e i danneggiamenti (154 rispetto a 161). Positiva anche l’attività di contrasto in tema di stupefacenti. In questi primi 4 mesi sono stati perseguiti 20 violazioni della normativa di settore con 16 soggetti denunciati in stato di libertà e 2 in stato di arresto, a fronte delle 9 violazioni perseguite l’anno scorso con 5 denunciati e 4 arrestati.

L’omicidio

E poi non si può non ricordare l’arresto dell’autore dell’omicidio dell’anziana Liliana Armellini, il cui corpo senza vita è stato rinvenuto la mattina del 23 maggio 2016, riverso a terra e con le caviglie immobilizzate con nastro da imballaggio, al piano terra della sua abitazione di via Pilastro 71 in Este, le cui indagini, condotte proprio dagli organi operativi della Compagnia di Este e dal Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Padova, hanno consentito di individuarne l’autore nel 37enne Michele Bonaldo, assicurato alla giustizia l’8 gennaio 2018. Truglio 2-3-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento