Social e codice della strada: i bimbi del centro estivo a lezione dai carabinieri

Il colonnello Marco Turrini, comandante della compagnia di Abano, assieme ai suoi collaboratori ha affrontato diverse tematiche vicine al mondo dei giovanissimi. L'incontro è stato promosso dall'amministrazione comunale di Pozzonovo

Spigliati, curiosi e attenti. Una trentina di bambini hanno ascoltato e poi sommerso di domande il colonnello Marco Turrini e i carabinieri della compagnia di Abano durante un incontro sulla legalità tenutosi a Villa Centanini, al centro estivo di Pozzonovo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’incontro

La mattina di mercoledì 29 luglio, sotto l’ombra del portico, trenta bambini e ragazzini tra i 6 e 12 anni hanno partecipato all’incontro promosso dall’amministrazione di Pozzonovo con l’Arma dei carabinieri. Seduti distanziati e con le mascherine hanno ascoltato il comandante della compagnia di Abano Terme, il colonnello Marco Turrini, che assieme ai collaboratori della stazione di Tribano e del radiomobile di Abano, ha spiegato cosa vuol dire lavorare come carabiniere e come è strutturata l’Arma. Sono stati approfonditi anche temi vicini alla vita quotidiana dei giovanissimi, come l’uso corretto dei social network, al cui interno spesso si sviluppano fenomeni come il bullismo, e anche l’educazione stradale. Tantissime le domande e le curiosità che sono state rivolte al colonnello Turrini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caccia senza licenza e in giorno di silenzio venatorio: denunciato 71enne

  • Live - Nuovo Dpcm in arrivo nel weekend: si va verso il coprifuoco

  • Schianto in moto tornando a casa, diciottenne Padovano perde la vita

  • Coronavirus, Crisanti: «Siamo in un mare in tempesta. Secondo lockdown? Sarebbe inutile»

  • A piedi lungo la tangenziale, giovane viene investito all'alba: è grave

  • «Non ho la mascherina perché non riconosco la legge italiana»: scatta la multa di 400 euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento