rotate-mobile
Cronaca Cittadella

A 101 anni vive da solo: al ritiro della pensione di Ferdinando pensano i carabinieri

Prosegue con successo l'accordo tra Poste Italiane e l'Arma padovana. I militari hanno ritirato i contanti su delega di due anziani della provincia impossibilitati a spostarsi

Due storie di solidarietà arrivano dalla provincia, dove prosegue anche per il mese di maggio la possibilità per chi ha più di 75 anni di delegare i carabinieri al ritiro della pensione.

Nell'Alta

Martedì mattina è accaduto a Cittadella, dove il comandante luogotenente Renato Lago e un collega hanno raggiunto l'abitazione di Ferdinando Buonamico. L'uomo, 101enne che vive ancora da solo e Cavaliere della Repubblica, non avendo parenti stretti che potessero recarsi all'ufficio postale in sua vece ha chiesto aiuto al 112. In virtù dell'accordo stipulato nelle scorse settimane tra Poste Italiane e l'Arma, i militari si sono presentati da lui per la firma dell'apposita delega, andando poi nella filiale delle poste per ritirare i contanti che hanno consegnato a domicilio.

Nel Piovese

Lo stesso è avvenuto anche a Legnaro grazie all'intervento del comandante di stazione, il maresciallo capo Marialdo Rossin. A rivolgersi alla caserma è stato il 76enne Claudio Baldan il cui figlio, che abitualmente ritira la pensione per il genitore, è costretto a rimanere nel comune di residenza a causa delle limitazioni imposte dal Governo. Anche lui grazie alla delega firmata ha potuto avere a casa la pensione del mese di maggio senza dover uscire esponendosi al rischio di possibile contagio.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A 101 anni vive da solo: al ritiro della pensione di Ferdinando pensano i carabinieri

PadovaOggi è in caricamento