Cronaca

Due agenti cinesi al comando provinciale dell'Arma: affiancheranno i carabinieri in città

Padova entra a far parte del progetto promosso da un accordo bilaterale tra Italia e Cina che prevede l'inserimento temporaneo di poliziotti asiatici nell'organico padovano

Per tre settimane supporteranno i carabinieri del comando provinciale di Padova, agevolando la comunicazione con i moltissimi turisti asiatici e la comunità cinese stanziale. Sono i due agenti della polizia cinese che da oggi prestano servizio nel capoluogo, Lu Di di Hechuan nel distretto di Chongqing e Bai Wenchao di Shanghai.

Il progetto

Il trasferimento temporaneo si inserisce nell'accordo di collaborazione internazionale fra le polizie europee e quella cinese, avviato quattro anni fa. Oltre all'Italia sono coinvolte anche Croazia e Serbia, mentre nella Penisola da quest'anno Padova si unisce a Roma, Milano e Torino. Le città italiane in cui si svolgono i servizi sono state scelte perché sono i centri turistici maggiormente scelti come meta dai turisti cinesi, oltre a presentare una folta presenza di asiatici stanziali. Unica in Europa, l'Italia invia anche alcuni suoi agenti e militari in Cina, come avvenuto l'estate scorsa a Shanghai, Guangzhou e Chongquing.

carabinieri poliziotti cinesi 3-2-2

Le missioni

I due poliziotti cinesi sono approdati nel capoluogo euganeo nei giorni scorsi e dal 7 novembre presteranno servizio a supporto dei carabinieri padovani. Saranno impegnati nei controlli sul campo per la tutela della sicurezza pubblica e i loro compito sarà duplice. Da un lato rendere più agevole la comunicazione con i turisti stranieri che raggiungono la città per ammirarne le bellezze storico culturali, dall'altro per rendere più efficaci i rapporti dell'Arma con la comunità cinese locale, in particolare nel settore economico.

carabinieri poliziotti cinesi 2-2-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due agenti cinesi al comando provinciale dell'Arma: affiancheranno i carabinieri in città

PadovaOggi è in caricamento