menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La caserma di Prato della Valle

La caserma di Prato della Valle

Carabinieri terminano il turno e il pusher, ignaro, li scambia per clienti

L'episodio ieri sera in Prato della Valle. I 2 militari dell'arma, già in abiti civili, stavano raggiungendo le loro auto per rientrare a casa quando si sono imbattuti nello spacciatore: arrestato

Lavoro "straordinario", ieri sera, per due carabinieri della stazione di Prato della Valle che, appena terminato il turno di lavoro, alle 22, mentre in abiti civili stavano per salire sulle rispettive auto parcheggiate di fronte alla caserma e rientrare a casa, si sono imbattuti in una palese attività di spaccio. Il tempo di fare una telefonata a casa per avvertire che sarebbero rincasati più tardi, e i due militari sono prontamente tornati - anche se fuori servizio - a compiere il loro dovere.

LA CONTRATTAZIONE DELLA DROGA. I carabinieri avevano notato un’utilitaria ferma con a bordo due persone, raggiunte a piedi da uno straniero che era salito in macchina, aveva confabulato con gli occupanti alcuni istanti e poi si era allontanato. Qualificatisi, i due militari dell'arma hanno proceduto ad identificare i passeggeri dell’utilitaria che spontaneamente hanno ammesso di trovarsi lì per acquistare dello stupefacente, confessando che avevano contrattato l’acquisto di hashish con l’extracomunitario incontrato poco prima che sarebbe ritornato con la droga ordinata.

M. Mohamed-2LA TRAPPOLA E L'ARRESTO. Rimasti appostati con la propria auto privata in attesa del pusher, qualche minuto dopo i due militari hanno sentito bussare al vetro dell'auto. Si trattava del pusher, fatto quindi accomodare sul sedile posteriore a fianco del collega. Ignaro di trovarsi con due carabinieri, ha estratto dalla tasca un pezzo di hashish chiedendo 10 euro. Immediatamente immobilizzato ed arrestato, lo spacciatore, identificato in Mohamed M., 26enne irregolare e pregiudicato, è stato trovato in possesso, oltre che del grammo di hashish, anche della somma di 65 euro. Trattenuto in camera di sicurezza, il 26enne dovrà rispondere all'autorità giudiziaria dell'accusa di detenzione e spaccio di stupefacenti.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento