menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gli animalisti vogliono fare chiarezza sulla vicenda

Gli animalisti vogliono fare chiarezza sulla vicenda

Mestrino, nell'allevamento carcasse di pony lasciate a marcire

Gli animali erano stati importati dal Belgio. I cadaveri abbandonati all'aperto nell'attività di via Pelosa da venerdì. Il blitz degli animalisti nella notte. Probabile un'epidemia che potrebbe aver contagiato tutti i cavalli arrivati

Blitz questa notte all'1.30 da parte di Centopercentoanimalisti e della Lega abolizione caccia su segnalazione di un cittadino in un allevamento in via Pelosa 48 a Mestrino, gestito dalla società “Padana”.

CARCASSE IN PUTREFAZIONE. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno appurato la presenza di alcuni cadaveri di pony. Gli animali, provenienti dal Belgio, probabilmente durante il trasporto hanno contratto un virus presto trasformatosi in epidemia. Tre le carcasse di cavallo trovate a marcire all'aperto da venerdì. In tutto 5 gli animali morti secondo il resoconto degli animalisti, su una quarantina che in tutto facevano parte della "partita" arrivata dal nord Europa. Secondo i primi accertamenti, risulta che sia la polizia municipale che l'Ulss era già a conoscenza del decesso dei pony che però non erano ancora stati smaltiti a dovere.


GLI ANIMALISTI. “Contestiamo la situazione – commenta Paolo Mocavero, presidente di Centopercentoanimalisti – Tutti sapevano eppure i cavalli morti erano ancora lì in putrefazione. Per noi la situazione è strana, inviteremo la magistratura ad indagare anche su tutta la gestione della struttura di Mestrino”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento