menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carceri e Ospedaletto: 600 mila euro per risanare la “Calmana”

Un protocollo d'intesa tra Provincia, Regione e Veneto Strade per sistemare il chilometro di strada provinciale logorato dall'esponenziale aumento di traffico in attesa dell'ultimazione della nuova "Padana Inferiore"

Dall'inaugurazione di un tratto della nuova strada regionale “Padana Inferiore”, un ingente numero di mezzi pesanti e trasporti eccezionali si riversano quotidianamente su circa un chilometro della provinciale 15 “Calmana” per raggiungere la vecchia “Padana Inferiore”, con conseguenti gravi danni all'arteria.

“Per sgravare i centri abitati di Monselice ed Este dal traffico pesante – ricorda l'assessore alla Mobilità Renato Chisso – è stato realizzato un tratto della nuova regionale 10 “Padana Inferiore” che termina con una rotatoria sulla “Calmana”. Da qui, per raggiungere la vecchia “Padana Inferiore”, tutto il traffico si riversa su un tratto della “Calmana” e su circa due chilometri della provinciale 91 “Moceniga”, transitando nei Comuni di Carceri e di Ospedaletto Euganeo. In conseguenza dell’aumentato traffico, si sono manifestati gravi danni alla sovrastruttura stradale. Di qui l’esigenza di un intervento urgente di risanamento”.
 
Per sistemare la provinciale che attraversa i comuni di Carceri e Ospedaletto, Regione, Provincia e Veneto Strade firmeranno un protocollo d’intesa. L’intervento, dal costo di 600 mila euro, sarà eseguito dalla Provincia, tramite cofinanziamento regionale (e di Veneto Strade) pari a 350 mila euro. Terminati i lavori, Veneto Strade prenderà in gestione e manutenzione i tratti di provinciale 15 e 91 che fungono da collegamento fra la nuova e la vecchia Padana, fino al completamento della prima.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento