menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rette di asili e mense non pagate: 40mila euro di cartelle esattoriali

Le famiglie morose hanno usufruito dei servizi erogati dal comune di Padova anche ormai 5 anni fa senza pagare. Dopo l'invio di numerose lettere di sollecito anche per agevolare la rateizzazione, adesso arriva Equitalia

Numerose lettere di sollecito - anche 2 o 3 richiami l'anno - rimaste "lettera" morta. Ecco che allora adesso arriva Equitalia, con le sue di lettere, anzi, cartelle esattoriali per la precisione, per un totale di 40mila euro.

ASILO E MENSA MAI PAGATI DA 5 ANNI. I morosi in questione sono decine di famiglie che, dopo aver usufruito anche ormai 5 anni fa del servizio di asilo e mensa erogato dal comune di Padova non hanno poi mai pagato e nemmeno hanno risposto per avviare una qualche forma di dialogo con l'amministrazione di palazzo Moroni per cercare di arrivare a un accordo, una rateizzazione per saldare i propri debiti. O, ancora, non si sono mai fatte vive per chiedere agevolazioni economiche se in condizioni di difficoltà.

IL PRECEDENTE: 2 MILIONI DI CONTRAVVENZIONI DEL 2008 ANCORA DA RISCUOTERE

ADESSO CI PENSA EQUITALIA. L'agenzia di riscossione come estrema ratio, dunque. La Corte dei Conti chiede infatti dove sono finiti quei soldi che il Comune avrebbe dovuto incamerare e pertanto, per non doverci rimettere di tasca propria e ai danni della collettività, gli amministratori si sono visti costretti a ricorrere a Equitalia. Parte di quei 40mila euro, un 9%, andrà infatti a ques'ultima come corrispettivo per l'aggio, a cui si aggiunge il pagamento del rimborso delle spese fisse.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento