rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Cronaca San Pietro in Gu / Via Guglielmo Marconi

S. Pietro in Gu, ladri in cartiera: incastrati da scarpe bagnate

Il tentato furto nel capannone di via Marconi. Scattato l'allarme sul posto sono intervenuti i carabinieri. In manette un bulgaro e un romeno. Il primo beccato sul posto, il secondo poco lontano ha tentato di depistare i militari ma senza successo

Tentato furto ieri sera alle 21.30 ai danni della ditta “Cartiere Cariolaro” di via Marconi a San Pietro in Gu. Allo scattare del sistema di allarme del capannone, il titolare ha avvertito la centrale operativa dei carabinieri, portatisi immediatamente sul posto.

M. Ventsislav Ivanov-2L'AGGUATO NELLA SIEPE. I militari della stazione di Carmignano di Brenta, dopo aver controllato il perimetro dell'edificio, hanno notato che diverse porte e cancelli del capannone risultavano scassinati, inoltre, nascosti sotto una siepe, a ridosso della recinzione, hanno trovato una serie di arnesi da scasso e utensili da lavoro. Prevedendo che i ladri sarebbero tornati per recuperare gli arnesi, i carabinieri sono rimasti appostati tra i cespugli e, coperti dall’oscurità, hanno sorpreso le sagome dei due avvicinarsi. Alla vista dei militari in uniforme, i malviventi hanno però tentato la fuga in direzioni diverse. Uno dei due è stato subito fermato e ammanettato: Ventisislav M., 37enne bulgaro in Italia senza fissa dimora, pregiudicato per reati contro il patrimonio.


I. Adrian Victor-2LE SCARPE BAGNATE. Il secondo - Adrian Victor I. 30enne romeno, noto alle forze dell'ordine - è stato invece rintracciato a circa 200 metri, mentre tentava di salire a bordo di un’auto per allontanarsi definitivamente. A tradirlo sono state le scarpe che indossava, completamente bagnate, e le versioni contrastanti circa la sua presenza in loco. Inizialmente, infatti, aveva riferito ai carabinieri di trovarsi lì per un incontrare una ragazza in un locale della zona senza avere alcun recapito della giovane. Perquisito il veicolo su cui si apprestava a salire, nel bagagliaio sono stati rinvenuti arnesi da scasso e due torce frontali analoghe a una rinvenuta sotto la siepe nel luogo del tentato furto. L'accusa per entrambi, arrestati in flagranza, è di furto aggravato in concorso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

S. Pietro in Gu, ladri in cartiera: incastrati da scarpe bagnate

PadovaOggi è in caricamento