Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca Prato / Via Acquette

Arrestato dalla polizia latitante, ricercato dal governo iraniano per truffa e corruzione

Si nascondeva in un albergo di Padova da quando nel 2018 il governo iraniano ha scoperto la sua truffa: aveva contraffatto dei documenti per ricevere dallo Stato un'ingente somma di denaro

La polizia padovana ha rintracciato un latitante turco, ricercato dal governo iraniano per essersi macchiato di truffa, appropriazione indebita e corruzione.

La vicenda

Il 37enne turco è stato arrestato nel suo nascondiglio padovano in via Acquette, in una camera d’albergo. L’uomo nel 2018 con la complicità di altre persone aveva contraffatto dei documenti in Iran, ottenendo dal governo un’ingente somma di denaro in modo fraudolento, usando conti correnti intestati ad altre persone per cercare di confondere le acque. Gli agenti lo hanno arrestato e la Corte d’appello di Venezia ha disposto il suo accompagnamento nel carcere di Vicenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato dalla polizia latitante, ricercato dal governo iraniano per truffa e corruzione

PadovaOggi è in caricamento