Cento nuovi alberi per Cadoneghe dal prossimo autunno

Intanto questo mese saranno rimossi alcuni alberi morti o pericolosi perché fortemente lesionati o marcescenti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Nuovi alberi per Cadoneghe: nei mesi autunnali l'amministrazione ha in programma l'impianto di circa 100 nuove essenze nel territorio comunale. Impianti che, sommati a quelli già realizzati nella scorsa primavera, daranno quindi un’impronta ulteriormente “verde” al paese. Si tratta di specie arboree come carpini, tigli, aceri.

Nel mese corrente saranno intanto rimossi alcuni alberi morti o pericolosi perché fortemente lesionati o marcescenti, in particolare alcuni pioppi cipressini molto vecchi e a rischio caduta. Sono in corso di abbattimento anche alcuni platani lungo la Regionale 307, che saranno sostituiti da altri della stessa specie possibilmente più vicini all'argine del Muson.

“Le aree verdi sono una delle ricchezze di Cadoneghe – dice l’assessore all’Ambiente Michele Schiavo –, e dunque la loro cura e implementazione rappresenta una priorità per questa amministrazione. Comprendo il dispiacere di chi vede alcuni vecchi alberi abbattuti, ma davvero le esigenze di sicurezza lo impongono, specie quando si tratti di piante vetuste e cresciute in prossimità di strade ed edifici pubblici. In ogni caso, come già programmato, il numero delle piante abbattute sarà ampiamente inferiore a quello delle nuove essenze che pianteremo a partire da settembre”.

“A questo novero vanno aggiunti poi una decina di alberi forniti dai Supermercati Alì, alla cui campagna di ripopolamento verde del territorio ha aderito il nostro Comune, e un altro centinaio di alberelli che saranno consegnati in autunno alle famiglie dei nuovi nati. Queste ultime essenze, contrariamente al solito, non verranno lasciate in consegna direttamente alle famiglie, ma poste a dimora direttamente dai nostri tecnici in luoghi pubblici come i parchi della Repubblica e di via Sauro. Alle famiglie resterà l’attestato che indicherà per ogni albero il luogo di piantumazione”.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento