Centri antiviolenza Padova e Piove: 479 donne seguite nel 2015, l'età media è 41-50 anni

Su indirizzo della Regione Veneto, l’Azienda Ulss 16 ha stanziato a favore dell’Associazione Centro Veneto Progetti Donna la somma di euro 48mila euro per l’anno 2016, volti al funzionamento dei due centri antiviolenza (Cav) di Padova e di Piove di Sacco

Su indirizzo della Regione Veneto, l’Azienda Ulss 16 ha stanziato a favore dell’Associazione Centro Veneto Progetti Donna la somma di euro 48mila euro per l’anno 2016, volti al funzionamento dei due centri antiviolenza (Cav) di Padova e di Piove di Sacco.

FONDI. Del contributo complessivo, 30mila euro sono destinati al Cav di Padova e 18mila a quello della Saccisica. Si tratta di fondi che ogni anno la Regione Veneto mette a disposizione per consentire il funzionamento delle strutture impegnate a tutela delle donne vittime di violenza. Tali contributi sono integrati, poi, dall'Azienda di Padova, che, con risorse del proprio bilancio, dà concreta attuazione alle progettualità, attraverso il proprio personale e servizi specifici.

CONTRASTO E PREVENZIONE. Sin dal 2003, l’Azienda Ulss 16 ha posto particolare attenzione allo sviluppo nel territorio di una rete di contrasto alla violenza sulle donne, attraverso la sottoscrizione di un protocollo d’intesa con l’Associazione Centro Veneto Progetti Donna, rinnovato lo scorso marzo. L’obiettivo dell’accordo è quello di elaborare strategie condivise per la realizzazione di interventi di contrasto e prevenzione ai fenomeni di violenza di genere. È prevista inoltre una gestione integrata dei casi, attraverso percorsi di accompagnamento delle vittime nei più appropriati servizi, territoriali e ospedalieri e nei centri antiviolenza.

DATI. I due centri antiviolenza sono un importante punto di riferimento per le vittime, garantendo ascolto, accoglienza, consulenza psicologica, consulenza legale, orientamento al lavoro e all’autonomia abitativa, collaborando anche con i servizi sociali che si occupano di minori quando la vittima è madre. Nel 2015 sono 479 le donne che sono state seguite dai due centri, 425 a Padova e 54 nella Saccisica. L’età media è tra i 41 e i 50 anni, seguita da quella tra i 31 e i 40. L’82% dei casi è vittima di violenza familiare di cui l’autore è il partner o l’ex partner.

INFO. Il Centro Veneto Progetti Donna ha attivato un numero verde provinciale 800.81.46.81, attivo dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 20, con segreteria telefonica attiva nelle 24 ore.

Potrebbe interessarti

  • I rimedi naturali per allontanare api, vespe e calabroni senza danneggiare l’ambiente

  • Sempre più in alto: l'Università di Padova scala 15 posizioni nella classifica mondiale degli atenei

  • Formiche, i metodi naturali per allontanarle da casa

  • 600 nuovi letti di ultima generazione per l'ospedale di Padova

I più letti della settimana

  • Si ferma per far attraversare un pedone e viene centrato: muore un motociclista

  • Distrutte 200 vigne di prosecco: grave atto vandalico nella Bassa Padovana

  • Drammatico scontro tra un'auto e una moto: 28enne elitrasportato, è gravissimo

  • Vola dal terzo piano e si schianta in giardino: cadavere scoperto da un vicino

  • Shock in stazione: dodici "morti" avvolti dai teli bianchi all'esterno dell'ingresso

  • Una “concentrazione” d'oro: “I tre Forcellini” sbancano “Reazione a Catena”

Torna su
PadovaOggi è in caricamento