menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Naviglio, Contin vince la sfida con Massaggia: sua la concessione estiva per i prossimi cinque anni

L'organizzatore verserà 267mila euro nelle casse del Comune di Padova per animare il lungargine di viale Colombo in zona Portello

“Finalmente possiamo programmare in maniera seria l’offerta culturale del Naviglio. Con questo bando, stravinto dal nostro gruppo, abbiamo dimostrato che la cultura e l’intrattenimento sono un valore, anche tangibile, per la città di Padova”. A dirlo Federico Contin, ideatore e promotore del Naviglio, la manifestazione che da ormai più di dieci anni anima tutte le estati il lungargine di viale Colombo, tra il Portello e gli istituti universitari.

267mila euro in cinque anni

Nelle casse del Comune di Padova entreranno 267mila euro: il gruppo del Naviglio, capitanato da Federico Contin, corrisponderà difatti difatti poco più di 53mila euro all'anno a Palazzo Moroni per la concessione quinquennale, che scadrà nel 2023. Contrapposto al gruppo di imprenditori del Naviglio c’era Andrea Massaggia, nome importante della vita notturna padovana. “Aver superato un'invincibile armata come quella di Andrea Massaggia - spiega Federico Contin - è un segno di grande maturità per il nostro gruppo, che ha dimostrato come noi piccoli imprenditori possiamo fare dell’unità la propria forza. Da Andrea Massaggia e dal suo staff, che ha fatto la storia del divertimento di qualità in città, abbiamo solo da imparare e infatti non escludo che si possano attivare delle collaborazioni già da quest’estate”.

dario zannoni bar zanellato e federico contin naviglio-2

Le iniziative

Incassato quindi il risultato di vedersi assegnatario del chilometro di lungargine, Federico Contin elenca sin da subito l’offerta culturale e l’idea di concept che sta dietro al Naviglio 2018. “Il tema dei dieci chioschi, otto specializzati in aperitivi e cocktail e due specializzati nel food sarà il cinema, con ogni chiosco che sarà rivisitato artisticamente secondo uno dei grandi classici del mondo di celluloide: da Star Wars a C’era una volta in America, via elencando. Come sempre il Naviglio sarà anche musica dal vivo e contaminazione culturale, con il festival della Taranta, lo spritz world record, il festival degli artisti di strada ed altri eventi a sorpresa. Cinque milioni di giovani sono passati da noi in dieci anni di storia, e ci hanno sempre dato fiducia Aperol, Campari e Radio Company. L’apertura? “Stiamo studiando il calendario che purtroppo non prevede quest’anno la partecipazione dell’Italia ai mondiali di calcio. Noi comunque faremo vedere su maxi schermo le partite del mondiale e anche della parte finale del campionato del Calcio Padova. Apriremo orientativamente dopo Pasqua, sicuramente dal 2 aprile fino al 30 luglio”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento